HOME - Implantologia
 
 
15 Dicembre 2007

Impianti post-estrattivi a carico immediato: studio clinico

di A. Forabosco, T. Grandi


L’implantologia moderna mira a soluzioni che rendano possibile ridurre i tempi terapeutici e i costi con una parallela ottimizzazione dei risultati funzionali ed estetici. Il posizionamento di impianti in alveoli post-estrattivi e la loro protesizzazione immediata rappresentano un’alternativa terapeutica che, se rispettosa di un protocollo standardizzato, porta a una migliore conservazione del processo alveolare residuo e a un’architettura più naturale dei tessuti molli. Scopo di questo studio è stato quello di valutare il comportamento di impianti one-piece posizionati e caricati immediatamente in tutte le aree dell’arcata dentale subito dopo l’estrazione del dente e di verificare la risposta dei tessuti molli e la guarigione ossea nel follow up a 12 mesi. Sono stati selezionati 40 soggetti; in ciascun paziente, subito dopo l’estrazione del dente, è stato inserito un impianto one-piece (JDNow®, JDentalCare srl) con chirurgia flapless, 14 in sede mandibolare e 26 in sede mascellare, ed è stato caricato immediatamente. È stato effettuato un esame radiografico ed è stato eseguito un sondaggio del solco parodontale dopo 6 e 12 mesi. La sopravvivenza implantare è stata del 100% dopo 1 anno di follow up. Il sondaggio perimplantare è risultato inferiore a 3 mm su tutta la circonferenza dell’impianto a ogni visita di follow up in tutti i pazienti. Il livello dell’osso marginale perimplantare è risultato al di sopra della prima spira dell’impianto nel 95% dei casi dopo 6 mesi di osservazione, nel 97,5% dei casi dopo 1 anno di osservazione. L’implantologia osteointegrata post-estrattiva a carico immediato abbinata all’utilizzo di impianti one-piece rappresenta una soluzione terapeutica predicibile. Gli Autori ritengono che tale tecnica, per la sua semplicità d’uso, per i vantaggi biologici e per la minore morbidità, possa essere sempre più utilizzata a vantaggio sia del paziente sia dell’implantologo.

Clinical evaluation of post-extractive implants with immediate loading
Modern implant dentistry aims at solutions that reduce treatment times and costs while improving functional and aesthetic outcomes. Immediate placement of implants after dental extraction is a treatment option that can improve healing, bone formation and soft tissue esthetics, provided that a standard protocol is carefully followed.
The aim of this study was to evaluate immediate loading of single post-extraction implants and to assess bone healing and soft tissue integration after 12 months.
A sample of 40 patients was selected and a single one-piece implant (JDNow®, JDentalCare srl) was inserted after that tooth were extracted with flapless surgery. 14 implants in the mandible and 26 in the maxilla were immediately loaded.
Periodontal probing and radiographic assessment of marginal bone level were performed after 6 and 12 months. Implant survival rate was 100%. Periodontal probing was less than 3mm all around implant during the follow up in all patients. Marginal bone level was at or above the first screw turn in 95% of the cases after 6 months and in 97.5% after 1 year. Immediate loading on post-extractive one-piece implants represents a predictable therapeutic solution with fewer complications. The Authors think that this technique can be useful for both patient and dentist, being easy to use and having biological advantages.

Qualifiche Autori:
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
UO Complessa di Odontoiatria e Chirurgia Maxillo-Facciale
Cattedra di Parodontologia
Titolare: prof. A. Forabosco



Articoli correlati

Caso clinico con l'utilizzo di una valida alternativa a tecniche di espansione orizzontale (GBR o Split Crest)


L'immagine è una elaborazione informatica e non rispecchia la realtà clinica

Quando si estrae un elemento dentario da sostituire con un impianto va inserito immediatamente, dopo qualche settimana o dopo qualche mese a guarigione ossea avvenuta o quasi? Le considerazioni del...


L'osteointegrazione di un impianto necessita di alcuni mesi di guarigione, come minimo, e questo periodo, che richiederebbe il non immediato inserimento dei denti, viene quasi...

di Lara Figini


ObiettiviViene proposto un caso clinico di riabilitazione implantare fissa a carico immediato con chirurgia flapless, mediante l’utilizzo di solidarizzazione implantare come supporto per...


Obiettivi. Presentare i risultati clinici preliminari di un nuovo approccio chirurgico in casi di impianti postestrattivi immediati in zone estetiche.Materiali e metodi. Una radice non recuperabile...


Altri Articoli

Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni