HOME - Implantologia
 
 
30 Novembre 2008

Rialzo del seno mascellare con materiale alloplastico: follow-up a 11 anni

di M. Redemagni, G. Garlini, M. Donini


La riabilitazione della zona posteriore del mascellare con protesi fisse implanto-supportate necessita talvolta l’adozione di tecniche di “sinus lifting” a causa della presenza del seno mascellare la cui conformazione anatomica è spesso sfavorevole. In questo articolo vengono presentati i risultati clinici e radiografici a 11 anni di una metodica di rialzo del seno mascellare con inserzione di impianti endossei in un’unica fase chirurgica usando come materiale da innesto la Biostite, una idrossiapatite riassorbibile mista a collagene equino, glucosamina e condroitinsolfato. Tra il 1996 ed il 2007 sono stati trattati 26 pazienti per un totale di 27 rialzi di seno mascellare. Contestualmente sono stati inseriti 49 impianti endossei. La seconda fase chirurgica e la protesizzazione sono state eseguite a distanza di 10 mesi dal posizionamento implantare. Dopo la protesizzazione e per tutto il periodo di follow-up il 100% degli impianti sono risultati clinicamente e radiograficamente osteointegrati. I pazienti sono stati controllati clinicamente e radiograficamente ogni anno. Il periodo complessivo di follow-up è stato di 132 (media 72 mesi). Nell’arco del periodo di osservazione il riassorbimento osseo marginale medio nella zona cervicale attorno agli impianti è stato di 1,8mm (range compreso tra 0 e 4mm) mentre il riassorbimento del tessuto mineralizzato ottenuto nel seno mascellare apicalmente agli impianti è stato in media pari a 1,8 mm. L’elevata percentuale di sopravvivenza implantare e la stabilità nel tempo del tessuto mineralizzato ottenuto evidenzia come la Biostite possa essere considerata un valido materiale da innesto nelle tecniche di rialzo del seno mascellare.



Articoli correlati

In considerazione dell’accresciuta aspettativa di vita, a seguito dei miglioramenti delle tecnologie sanitarie e degli approcci alla salute pubblica, nei prossimi decenni è...

di Lara Figini


Negli ultimi anni l’aspettativa estetica da parte dei pazienti nei confronti delle riabilitazioni dentali è diventata sempre più predominante, portando gli odontoiatri a...

di Lara Figini


Allo stato attuale, l’utilizzo di corone singole supportate da impianto è diventato l’approccio di prima scelta per la sostituzione di un dente singolo, specialmente quando...

di Lara Figini


La carie dentale e le malattie periodontali, tra cui gengivite e parodontite, sono causate da batteri organizzati in biofilm tridimensionali adesi alle superfici dentali, ai...

di Lara Figini


Quando un odontoiatra si trova di fronte alla necessità di estrarre un elemento dentario per poi andarlo a sostituire con un impianto nello stesso sito vorrebbe avere la...

di Lara Figini


Altri Articoli

Un sistema matematico che trasforma una richiesta iniziale in una risposta finale coerente ed efficacie nella chirurgia guidata


Una mozione chiede che possano esercitare sono le STP odontoiatriche con direttore sanitario, emendamenti puntano a introdurre sanzioni per la proprietà in tema di pubblicità 


Il finto dentista cinese operava in casa ed al posto del riunito utilizzava una sdraio da giardino 


Secondo l’Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici sarebbero a rischio 17mila posti di lavoro. Confermate le iniziative verso AGCM e CE 


“Ci tassano anche l’aria”. Novembre è da sempre il mese più adatto per questo detto, soprattutto per gli autonomi alle prese con le rate dei pagamenti delle tasse e tra qualche giorno con...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi