HOME - Implantologia
 
 
30 Novembre 2008

Rialzo del seno mascellare con materiale alloplastico: follow-up a 11 anni

di M. Redemagni, G. Garlini, M. Donini


La riabilitazione della zona posteriore del mascellare con protesi fisse implanto-supportate necessita talvolta l’adozione di tecniche di “sinus lifting” a causa della presenza del seno mascellare la cui conformazione anatomica è spesso sfavorevole. In questo articolo vengono presentati i risultati clinici e radiografici a 11 anni di una metodica di rialzo del seno mascellare con inserzione di impianti endossei in un’unica fase chirurgica usando come materiale da innesto la Biostite, una idrossiapatite riassorbibile mista a collagene equino, glucosamina e condroitinsolfato. Tra il 1996 ed il 2007 sono stati trattati 26 pazienti per un totale di 27 rialzi di seno mascellare. Contestualmente sono stati inseriti 49 impianti endossei. La seconda fase chirurgica e la protesizzazione sono state eseguite a distanza di 10 mesi dal posizionamento implantare. Dopo la protesizzazione e per tutto il periodo di follow-up il 100% degli impianti sono risultati clinicamente e radiograficamente osteointegrati. I pazienti sono stati controllati clinicamente e radiograficamente ogni anno. Il periodo complessivo di follow-up è stato di 132 (media 72 mesi). Nell’arco del periodo di osservazione il riassorbimento osseo marginale medio nella zona cervicale attorno agli impianti è stato di 1,8mm (range compreso tra 0 e 4mm) mentre il riassorbimento del tessuto mineralizzato ottenuto nel seno mascellare apicalmente agli impianti è stato in media pari a 1,8 mm. L’elevata percentuale di sopravvivenza implantare e la stabilità nel tempo del tessuto mineralizzato ottenuto evidenzia come la Biostite possa essere considerata un valido materiale da innesto nelle tecniche di rialzo del seno mascellare.



Articoli correlati

Gli impianti dentali vengono utilizzati per sostituire i denti mancanti e hanno lo scopo primario di ripristinare una buona funzionalità ed estetica. Tuttavia, in molti pazienti...

di Lara Figini


Immagine di archivio

Posizione implantare e sua influenza sui parametri peri-implantari

di Lara Figini


In una revisione sistematica, pubblicata su OOO di novembre 2020, gli autori hanno valutato il rischio di sanguinamento nelle procedure di implantologia dentale in pazienti che assumevano...

di Lara Figini


Un studio pubblicato sul Journal of Periodontology di settembre 2020, ha valutato la sopravvivenza di impianti dentali in pazienti fumatori (CS) e pazienti non fumatori (NS) con diabete...

di Lara Figini


Molti sono i fattori che determinano il successo o il fallimento a lungo termine degli impianti dentali, e uno di questi è la contaminazione batterica.Ben poco si sa...

di Lara Figini


Altri Articoli

La notizia della settimana è certamente quella “dell’Italia che riapre”, come hanno titolato molti quotidiani. In realtà, come oramai tradizione in questo anno abbondante...

di Norberto Maccagno


Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente