HOME - Implantologia
 
 
31 Dicembre 2009

Riabilitazione implantoprotesica nelle gravi atrofie dei mascellari

di D. Delvecchio, G. Ascani, M. Messi, E. Lupi, R. Girotto, G. Cesaretti


OBIETTIVI. Fornire una breve panoramica delle possibilità chirurgiche preprotesiche utili per creare basi ossee solide, sulle quali eseguire poi una riabilitazione implantoprotesica.
MATERIALI E METODI. Gli autori presentano un caso clinico nel quale si esegue la ricostruzione del mascellare superiore con osso autologo prelevato dalla cresta iliaca, descrivendo accuratamente tutte le fasi, dallo studio del caso alla riabilitazione protesica finale.
RISULTATI. Nel caso presentato è stato possibile ottenere una riabilitazione protesica fissa a supporto implantare stabile e durevole nel tempo, come dimostrato dal controllo clinico e radiografico a cinque anni.
CONCLUSIONI. Adeguate tecniche chirurgiche, associate all’utilizzo di osso autologo, possono permettere, anche in caso di estreme atrofie dei mascellari, buoni risultati clinici a lungo termine.



Articoli correlati

Paolo BarelliRelatore della sessione dedicata a Assistenti alla Poltrona/Igienisti DentaliL'importanza della comunicazione strategica per lo studio odontoiatricoLa comunicazione è diventata la...


Obiettivi. La riabilitazione implantoprotesica nella monoedentulia mandibolare con deficit di spessore richiede un approccio rigenerativo. Tra le procedure cliniche per la risoluzione delle atrofie...


Obiettivi. Dopo l’inserimento dell’impianto si assiste di solito a un rimodellamento dell’osso crestale. Il platform switching è una tecnica che, con l’utilizzo di un abutment di diametro...


Obiettivi. Descrivere una metodica semplice, razionale ed ergonomica per la realizzazione di corone su impianti in zirconia e ceramica.Materiali e metodi. La peculiarità consiste nel realizzare in...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


Il problema è per gli studi al piano strada. La provocazione di Migliano: “se non venite voi a prenderli, ve li portiamo noi”


I centri dentistici DentalPro collaboreranno con la rete degli Empori Solidali delle Caritas diocesane per offrire cure gratis a determinati pazienti


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi