HOME - Implantologia
 
 
01 Settembre 2010

Rigenerazione ossea guidata con l’ausilio di griglie in titanio

di F. Giordano, D. Di Paola, G. Langone


Obiettivi. La riabilitazione con impianti è spesso limitata dalle condizioni di atrofia delle creste alveolari residue. L’ottenimento di una cornice di tessuti duri e molli è finalizzato non solo al supporto implantare, ma, sinergicamente, al contenimento dell’ampiezza biologica perimplantare e al sostegno dei tessuti indispensabili a ridare al paziente l’estetica. Al fine di ottenere una quantità di tessuti sufficiente all’estetica è spesso necessario mettere in atto procedure rigenerative. Uno dei requisiti più importanti nella rigenerazione ossea è l’ottenimento del cosiddetto “effetto tenda”, ovvero la creazione di uno spazio per il materiale da innesto separato dal contatto con altri tessuti grazie al posizionamento di una barriera. Gli autori descrivono la tecnica di utilizzo delle griglie in titanio modellate e bloccate con viti da sintesi, a sostegno di una membrana in collagene riassorbibile, con funzione barriera.
Materiali e metodi. Il materiale da innesto utilizzato in questa procedura è una miscela di osso autologo ed eterologo in forma particolata. Sono stati analizzati 32 casi.
Risultati. Sia la rigenerazione verticale sia quella orizzontale hanno dato percentuali di successo molto elevate. Si è verificato un solo caso di fallimento (3,85%) per precoce esposizione della griglia.
Conclusioni. In base all’esperienza degli autori, si può concludere che la rigenerazione mediante griglie in titanio è una procedura in grado di fornire al clinico buoni risultati e in maniera riproducibile, predicibile, a bassa morbilità e con basso rischio di complicanze.



Articoli correlati

Gli impianti dentali vengono utilizzati per sostituire i denti mancanti e hanno lo scopo primario di ripristinare una buona funzionalità ed estetica. Tuttavia, in molti pazienti...

di Lara Figini


In una revisione sistematica, pubblicata su OOO di novembre 2020, gli autori hanno valutato il rischio di sanguinamento nelle procedure di implantologia dentale in pazienti che assumevano...

di Lara Figini


Sin dalla sua prima introduzione, più di cinquant’anni fa, l’innesto di tessuto molle è stato sempre più utilizzato nella pratica clinica per aumentare lo spessore del...

di Lara Figini


Pillole di evidenza scientifica per la pratica quotidiana è il nuovo approfondimento per i lettori di Odontoiatria33 curato dal prof. Esposito. Oggi si parla di impianti

di Marco Esposito


Sebbene il titanio sia utilizzato con successo in implantologia dentale ormai da più di cinque decenni, vi è una crescente domanda di un’alternativa non metallica.Il materiale...

di Lara Figini


Altri Articoli

Oltre il 59% della popolazione spagnola tra i 35 e i 44 anni necessita di un qualche tipo di protesi dentale


Come verificare se le certificazioni dei Dispositivi medici sono corrette, quali le responsabilità se non lo fossero ed in caso di “incedente” come ci si deve comportare? I consigli...


Firmato il protocollo di intesa tra Governo, Regioni e Province Autonome e FNO TRSM PSTRP per la somministrazione dei vaccini da parte di tutti i professionisti sanitari, compresi gli igienisti...


Iandolo (Cao): “Abbiamo di fronte quattro anni di lavoro a tutela della salute. Prima sfida, le vaccinazioni: adesione massiva ed entusiasta degli Odontoiatri”


Vengono ricordati i doveri dell’iscritto che non comunica il proprio indirizzo ma anche quelle per l’Ordine che non sanziona 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente