HOME - Implantologia
 
 
01 Giugno 2011

Uso di strutture in zirconia e ceramica pressofusa nelle riabilitazioni implantoprotesiche estese in presenza di deficit non trattabili dei tessuti duri e molli

di M. Rapani, C. Rapani, D. Di Iorio, G. Vitale, B. Sinjari


Obiettivi
Valutare le possibilità di utilizzo delle strutture implantoprotesiche in zirconia nelle riabilitazioni complesse con deficit ossei e dei tessuti molli non trattabili.
Materiali e metodi
Le protesi in zirconia, come anche pilastri e sottostrutture, sono realizzate sempre più frequentemente e iniziano a comparire studi clinici a tempi medi che sembrano confortare le aspettative sperimentali. Viene mostrato l’impiego di sottostrutture in zirconia accompagnate da ceramizzazione della flangia e corone in ceramica pressofusa in due casi clinici a un follow-up di sei anni.
Risultati e conclusioni
La corretta riabilitazione implantoprotesica ha come precisa indicazione una restaurazione dei tessuti duri e molli tale da garantire risultati estetici e funzionali ottimali. Tale evenienza, del tutto auspicabile, non è possibile in determinati pazienti, sia per la necessità di tempi lunghi sia per la scarsa sopportazione delle terapie proposte. In tali casi, la realizzazione protesica ha il compito di recuperare un’estetica non ottimale nel rispetto della biologia, della meccanica e della funzione del paziente, relativamente ai tessuti sia orali sia periorali. Numerosi altri lavori protesici realizzati con follow-up variabile da uno a sei anni sono stati eseguiti con risultati positivi. Sulla base dei risultati ottenuti e dal riscontro di ulteriori articoli presenti in letteratura, riteniamo che in numerosi casi l’utilizzo della zirconia possa essere una valida alternativa alla consueta protesi su metallo.



Articoli correlati

cronaca     10 Settembre 2021

Estetica su impianti

Il libro di Diego Lops, Irfan Abas, Mario Gisotti e Guido Picciocchi per risolvere casi complessi nei settori anteriori con un approccio globale al sorriso del paziente


L’utilizzo di una matrice di collagene xenogenica come alternativa all’innesto gengivale libero tradizionale nel trattamento e nella prevenzione delle recessioni gengivali in...

di Lara Figini


AGORA’ “allerta” le Istituzioni sulle proposte di estensione della competenza Odontoiatrica in ambito di Medicina Estetica


Ogni anno la Legge di Bilancio ed il Decreto Mille Proroghe diventano gli strumenti per inserire norme che non sempre hanno un nesso con la finalità del provvedimento legislativo, ma a...

di Norberto Maccagno


Un regolamento, in fase di realizzazione, definirà le regole per iscriversi. Pollifrone (CAO Roma): “l’obiettivo è quello di tutelare sempre la salute dei cittadini”


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio