HOME - Implantologia
 
 
01 Settembre 2011

Valutazione clinica e microbiologica di impianti a connessione conometrica rispetto a impianti a connessione esagonale: caso clinico

di G. De Paolis, A. Quaranta, S. Zappia, I. Vozza, M. Quaranta


Obiettivi
I fallimenti implantari, causati da patologie sistemiche, traumi chirurgici, fattori biomeccanici e altro, sono classificabili in precoci o tardivi. Scopo del presente caso clinico è valutare nello stesso paziente due differenti riabilitazioni supportate da impianti con connessione esagonale interna (arcata superiore) e con connessione combinata (arcata inferiore).

Materiali e metodi
Sono state eseguite protesi totali, supportate da più impianti, su entrambe le arcate in un paziente maschio di 65 anni con edentulismo totale. Sono state rilevate le impronte per sviluppare i modelli di studio e realizzare dime chirurgiche protesicamente guidate. A 3 e 5 mesi dall’intervento è stato effettuato un prelievo microbiologico con tecnica PCR real-time.

Risultati e conclusioni
I risultati microbiologici hanno mostrato una composizione del biofilm subgengivale perimplantare simile nelle due sistematiche implantari; a livello della connessione si è evidenziata una maggiore ermeticità in quella conometrica/esagonale. I follow-up a 3 e 5 mesi non hanno mostrato fallimento implantare o complicanze di tipo biologico o meccanico. Non si sono osservate differenze cliniche e/o radiografiche tra le due diverse connessioni implantari.



Articoli correlati

Con più di 40 anni di esperienza nel settore biomedicale e dell'implantologia dentale, Dental Tech ha fatto del suo marchio un sinonimo di qualità e affidabilità.L'obiettivo...


ObiettiviPrendere in esame il grande rialzo del pavimento del seno mascellare. Nella prima parte viene descritto l’intervento, nella seconda, di carattere sperimentale, sono illustrati i risultati...


ObiettiviLo scopo di questo lavoro era studiare il comportamento nel mascellare superiore di overdenture su barra “pianificate” supportate da impianti a connessione conometrica, esaminando...


RiassuntoObiettivi: Il carico immediato dell’arcata superiore edentula è uno degli obiettivi della moderna implantologia: la procedura permette di ridurre i tempi di trattamento e i disagi al...


La riabilitazione implanto-protesica di elementi dentari singoli rappresenta una vera e propria sfida per l’odontoiatra, che deve tener conto di un concetto fondamentale ovvero quello di realizzare...


Altri Articoli

La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


Ufficialmente sul sito del Ministero le “Indicazioni operative per l'attività odontoiatrica durante la fase 2 della pandemia Covid-19”


Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni