HOME - Implantologia
 
 
14 Giugno 2012

Riabilitazione implantoprotesica previa ricostruzione con calvaria e pericranio in un caso di grave atrofia mandibolare

di M. Chiapasco, E. Corsi, P. Guazzotti


Obiettivi
Obiettivo del presente lavoro è illustrare l'utilizzo del pericranio a copertura di un innesto di calvaria nella ricostruzione di una mandibola gravemente atrofica, a scopo implantare, al fine di proteggere l'innesto nelle fasi di attecchimento e di mantenere il suo volume nel tempo.

Materiali e metodi
Una paziente di 72 anni affetta da edentulia completa della mandibola, associata a grave atrofia tridimensionale, si è rivolta all'attenzione degli autori per poter risolvere il suo quadro clinico mediante una riabilitazione implantoprotesica preceduta da una ricostruzione con trapianto osseo autologo. La procedura riabilitativa ha previsto la ricostruzione mediante osso prelevato dalla teca cranica parietale e ricoperto con innesti di pericranio. Dopo 5 mesi sono stati inseriti 5 impianti osteointegrati nella regione ricostruita (mandibola anteriore interforaminale). Il mascellare superiore, che presentava elementi dentari non recuperabili a causa di una grave parodontopatia, è stato trattato mediante avulsione degli elementi dentari e l'inserimento di 6 impianti endossei. Entrambe le arcate sono state riabilitate in una seconda fase con protesi fisse su impianti.

Risultati e conclusioni
La procedura ha permesso un'adeguata riabilitazione implantoprotesica di entrambe le arcate dimostrando l'efficacia del pericranio nel prevenire deiscenze precoci o tardive, e della calvaria nel ricreare e mantenere adeguati volumi ossei dopo l'inserimento di impianti in zone ricostruite a causa di grave atrofia.



Articoli correlati

In due pazienti consenzienti e selezionati per un prelievo tradizionale di calvaria a scopo preimplantare abbiamo voluto simulare un prelievo "minore" eseguibile in anestesia locale in ambulatorio...


Edentulia dei mascellari sarà una delle sfide che l’odontoiatria italiana dovrà affrontare sia dal punto di vista della qualità di vita dei pazienti che per gli aspetti economici e...


Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


“La presenza di placca in un sito implantare determina un rischio aumentato di circa 14,3 volte di insorgenza e progressione di una perimplantite”, ad evidenziarlo è il vice presidente...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi