HOME - Implantologia
 
 
19 Settembre 2012

Microstruttura e funzione del tessuto osseo. Parte II: carico immediato e biomateriali

di T. Traini, E. Gherlone, P. Capparè


PositionPosition

Obiettivi
Scopo del lavoro è fare una revisione sull'adattamento della microstruttura ossea agli impianti in relazione al carico e all'uso di biomateriali.

Materiali e metodi
Le evidenze istologiche più significative raccolte negli ultimi 10 anni di attività di ricerca condotta sia su modello animale sia sull'uomo offrono lo spunto per una valutazione comparativa sull'architettura funzionale dell'osso. In particolare, sono valutati l'effetto del carico immediato sull'orientamento delle fibre collagene nella matrice ossea mineralizzata; il processo di osteointegrazione implantare alla presenza di biomateriali inseriti contemporaneamente agli impianti; le differenze microstrutturali fra l'osso di alcuni modelli animali usualmente impiegati nella ricerca e l'osso umano.

Risultati
L'applicazione del carico immediato consente di ottenere una migliore organizzazione della matrice ossea peri-implantare. In particolare, si ha una prevalente disposizione trasversale delle fibre collagene che, di conseguenza, determina nell'osso un incremento della resistenza ai carichi compressivi. Inoltre, se lo stimolo meccanico peri-implantare è adeguato, si ottiene anche un processo vero e proprio di corticalizzazione ossea. Il contestuale inserimento di impianti e biomateriali porta a una rigenerazione ossea prevalente intorno alle particelle di biomateriale, mentre l'osteointegrazione degli impianti è di tipo "focale". La microstruttura e i meccanismi di adattamento e rigenerazione ossea nei modelli animali più usati nella ricerca presentano marcate differenze con quelli umani.

Conclusioni
Il carico immediato, in presenza di adeguata stabilità primaria, migliora la qualità dell'osteointegrazione. Negli impianti inseriti contestualmente a biomateriali, dopo la seconda fase chirurgica, si dovrebbe applicare un carico progressivo. Nella sperimentazione in vivo su modelli animali la scelta del modello da impiegare dovrebbe essere circostanziata dagli obiettivi da testare e sottoposta a considerazioni etiche.

Leggi la prima parte del testo:
- Microstruttura e funzione del tessuto osseo. Parte I: meccanismi di adattamento



Articoli correlati

In ambito implanto-protesico talvolta, anche di fronte a impianti completamente osteointegrati, esiste il rischio di riassorbimento osseo nelle regioni perimplantari, attivato o...

di Lara Figini


In implantologia uno dei fattori chiave che influenza l’osteointegrazione finale è la stabilità primaria dell’impianto. Esiste un’evidenza scientifica che sia la quantità...

di Lara Figini


Il fallimento precoce degli impianti è comunemente attribuito a una guarigione della ferita alterata o scarsa, che impedisce l’osteointegrazione. Ulteriori fattori – come la...

di Lara Figini


La stabilità primaria implantare è stata definita come assenza di mobilità nel letto osseo dopo il posizionamento dell’impianto, determinata principalmente dalle proprietà...

di Lara Figini


I recenti progressi in implantologia hanno portato a un aumento del numero di pazienti trattati, con tassi di sopravvivenza degli interventi superiori al 95% in una popolazione...

di Lara Figini


Altri Articoli

Immagine di repertorio

Riguarderebbe solamente la scadenza legata alla possibilità di assumere ASO non qualificate. Intanto il Ministro avrebbe dato il via libera per avviare l’iter per la modifica del DPCM


La presidente Elena Boscagin è la prima donna ad essere eletta nella CAO nazionale. Ci ha raccontato impressioni ed aspettative dopo la prima riunione 


Il rischio, scrive il presidente CAO di Cuneo, è che con la scusa della pandemia si possano allargare competenze professionali rischiando che atto medico ed atto sanitario vengano messi sullo...


Da sempre odontotecnici e odontoiatri di tutto il mondo si sono dibattuti per cercare il sistema per codificare e riprodurre la corretta dentatura umana secondo schemi ripetibili con un unico...


Su Wikipedia, alla voce “Artigiano Digitale”, si legge: “Un artigiano digitale (detto colloquialmente maker) è una persona che svolge attività di bricolage e, in generale, di fai-da-te...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente