HOME - Inchieste
 
 
21 Novembre 2016

Quando prescrivere una corona? Rispondono i dentisti Usa


Quali sono le principali ragioni per cui è opportuno raccomandare una corona? La domanda è stata posta a oltre duemila dentisti da un gruppo di ricercatori americani riuniti sotto la denominazione di The National Dental Practice-Based Research Network, che hanno pubblicato i risultati del loro studio su Jada.

Tra i 1.777 dentisti che hanno risposto al sondaggio si è innanzitutto evidenziata, come area principale di consenso, che le corone dovrebbero essere raccomandate in caso di denti posteriori trattati endodonticamente. Questa raccomandazione è coerente con le evidenze prodotte dalla letteratura: i risultati di uno studio su oltre un milione di denti ha mostrato una correlazione tra la mancanza di copertura coronale in denti sottoposti a trattamento endodontico e la frattura dei denti stessi. In un altro studio i ricercatori hanno avuto una sopravvivenza dei molari del 50% senza corona e del 98% con copertura coronale

Tuttavia non si sono sempre notati benefici analoghi negli studi che hanno preso in esame denti anteriori. Anche in questo caso i dentisti che hanno partecipato al sondaggio hanno rispecchiato nelle loro risposte le indicazioni provenienti dalla letteratura e hanno dichiarato di raccomandare solo in alcune circostanze le corone per denti anteriori trattati in endodonzia. Altri fattori influenzano la longevità dei denti trattati endodonticamente, come il numero di denti mancanti e il controllo della placca batterica.

Anche cuspidi rotte e denti fratturati sono tra le ragioni citate dai dentisti per raccomandare la copertura con corone. Gli studi calcolano il numero di fratture tra 20 e 90 ogni mille persone all'anno, con una maggiore frequenza nei settori posteriori. In molti casi c'è esposizione della dentina e spesso si hanno conseguenze gravi, come il coinvolgimento della polpa o la necessità di estrarre il dente. Data l'elevata incidenza del problema appare naturale che gli odontoiatri raccomandino le corone in caso di fratture dei denti.

Le evidenze della letteratura supportano inoltre il posizionamento di corone in denti con ampi restauri, allo scopo di ridurre le probabilità di una avulsione. I clinici che hanno risposto al sondaggio hanno effettivamente citato i restauri di ampie dimensioni tra le ragioni per raccomandare le corone ma non con la stessa uniformità di opinioni che si è avuta per i denti fratturati o per i denti trattati endodonticamente. In questo caso, la maggior parte degli odontoiatri ha dichiarato di preferire un confronto con i pazienti e di ritenere le loro preferenze e aspettative altrettanto importanti delle considerazioni strettamente cliniche.

In generale, affermano gli autori, "c'è una complessa interazione dei fattori che influenzano le raccomandazioni di trattamento" e oltre a quelli citati, che hanno avuto un ampio consenso trasversale, altri fattori sono più sottili e possono dipendere dall'odontoiatra stesso. È stata infatti notata una differenza nella propensione a suggerire il posizionamento delle corone a seconda della regione in cui è localizzato lo studio, suggerendo quindi influenze di tipo culturale, come il prevalere di atteggiamenti più o meno attendisti. Inoltre, più un dentista è occupato e meno appare propenso a orientare il paziente verso la scelta di una corona. Influisce inoltre lo stato assicurativo del paziente, particolarmente rilevante in una organizzazione della sanità negli Stati Uniti, sostanzialmente basata sui rimborsi assicurativi. Infine ha un ruolo spesso determinante la disponibilità di certe tecnologie, in particolare la presenza in studio di scanner intraorali, che consentono di rilevare un'impronta ottica con l'utilizzo di una fonte luminosa e di disporre di modelli 3D in maniera più semplice e veloce.


Adelmo Calatroni

Per approfondire:

McCracken MS, Louis DR, Litaker MS, Minyé HM, Mungia R, Gordan VV, Marshall DG, Gilbert GH; National Dental Practice-Based Research Network Collaborative Group. Treatment recommendations for single-unit crowns: Findings from The National Dental Practice-Based Research Network. J Am Dent Assoc. 2016 Nov;147(11):882-890.

Articoli correlati

Dentisti, medici e sanitari che lavorano in regime di libera professione, da venerdì 15 agosto dovranno dotarsi, salvo nuova proroga (ma sarebbe la terza), di una assicurazione RC...


La presenza di un difetto parodontale infraosseo influenza negativamente la prognosi dell' elemento dentario che ne è affetto. In particolare, all'aumentare della profondità del difetto...


cronaca     05 Ottobre 2010

Un mezzo per ottimizzare il Ssn

Quando le chiedo se ha paura che i dentisti sappiano che lei è uno degli artefici del decreto Turco sui fondi integrativi mi dice sorridendo di no, anzi è sicura che gli odontoiatri italiani tra...


Se pensavate che dopo l’approvazione da parte del Governo Berlusconi del decreto Turco sui fondi sanitari integrativi e il successivo decreto Sacconi dell’ottobre 2009 che ha istituito...


La ricopertura radicolare è sempre stata nel corso degli anni un argomento di interesse per il clinico ed è per questo che in letteratura esistono molti lavori che riguardano la chirurgia...


Altri Articoli

Pubblicato in GU il Decreto con la norma che obbliga anche gli igienisti dentali all’invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria delle fatture emesse nei confronti dei pazienti. Ecco le modalità


L’invito ai soci è quello di prescriverli sono se necessari ed informare i pazienti sull’utilizzo consapevole. Il presidente Fiorile invita ad aderire al Manifesto di Choosing Wisely Italy.


Il presidente Iandolo ribadisce la necessità di un intervento normativo. Intanto il Ministro Speranza si dice disponibile a ragionare su proposte SUMAI


In continuità con l’offerta formativa anche alla luce del nuovo Ordine Professionale, il bilancio durante la discussione delle tesi all’Università di Brescia


L’esperienza del dott. La Scala in un video in cui affronta i vantaggi clinici e di comunicazione con il paziente grazie al “communication packaging” e a BLACKBOX di IDI EVOLUTION


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi