HOME - Inchieste
 
 
13 Luglio 2017

A Milano negli ultimi 3 anni hanno aperto più società che studi tradizionali


Odontoiatria33 ha recentemente indicato in 5mila le società registrate alle Camere di Commercio con il codice Ateco 86.23 "attività studio odontoiatrico", ma quanti sono gli studi odontoiatrici che aprono ogni anno sia in forma societaria che individuale?

Difficile indicarlo con certezza, abbiamo provato a verificarlo nella provincia di Milano andando a ricercare quante sono state le autorizzazioni sanitarie rilasciate e quante sono state le nuove iscrizioni di società (Srl,Sas,Snc) presso la Camera di Commercio.

Realizzando l'inchiesta abbiamo anche voluto capire quante autorizzazioni vengono rilasciate ai poliambulatori ma non abbiamo potuto verificare quanti di questi offrono anche prestazioni odontoiatriche.

La provincia di Milano è stata scelta in quanto è quella con il numero più alto di odontoiatri iscritti all'Albo (3.816, di poco dietro a Roma dove però la normativa autorizzava in evoluzione non consentiva di ottenere dati certi) e con una normativa che prevede l'obbligo di autorizzazione sanitaria per tutte le nuove strutture ed anche per quelle che vengono modificate o vendute, in questo caso basta una comunicazione e un aggiornamento dell'autorizzazione esistente. Gli anni verificati sono il 2014, 2015, 2016.

Secondo i dati forniti ad Odontoaitria33 dalla ATS Città Metropolitana di Milano, nel 2014 sono state 66 le autorizzazioni sanitarie rilasciate per studio odontoiatrico monospecialistico mentre 60 per poliambulatori. Il 2015 ha visto un incremento sia delle autorizzazioni per gli studi odontoiatrici monospecialistici (74) che dei poliambulatori (71).

Autorizzazioni per gli studi odontoiatrici monoprofessionali che calano drasticamente nel 2016 a 39 unità (non sappiamo se a causa del dibattito sul Ddl Cocnorrenza e delle possibili restrizioni in tema di proprietà che avrebbero potuto essere introdotte), mentre i poliambulatori segnano un nuovo record di aperture: 84.

Ma chi ha aperto uno studio odontoiatrico, singoli dentisti o società?

Difficile dirlo senza verificare singolarmente ogni autorizzazione, cosa che non è stato possibile fare.

Abbiamo allora verificato quante, negli stessi anni, sono state le aperture di nuove società (Srl, SaS o Snc) sapendo che gli studi professionali e gli studi associati non si devono iscriversi alla Camera di commercio.

Nel 2015, nella provincia di Milano, sono state aperte 45 società, 29 nel 2016 e nei primi 3 mesi del 2017 13. In totale nella provincia di Milano al 31 marzo 2017 sono attive 653 società registrate come attività odontoiatrica. E' quindi ipotizzabile ritenere che prevalentemente a Milano e provincia si aprano più studi odontoiatrici in forma societaria che studi monoprofessionali tradizionali o studi associati.

Ma chi sceglie la forma societaria sono iscritti all'Albo oppure investitori puri? Certamente costatare che negli stessi anni i nuovi iscritti odontoiatri sono meno delle aperture fa pensare, anche se sappiamo che passano alcuni anni prima che un neo laureato decida di aprire il proprio studio, magari con altri colleghi, o rilevarne uno.

Tabella riepilogativa dei dati

Anno

Numero autorizzazioni studi odontoiatrici monospecialistici

Numero iscrizioni

Camera di Commercio

Nuovi iscritti Albo

2014

66

ND

56

2015

74

45

39

2016

39

29

58

 

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Da sx: Pollifrone;Tuzio;Pelillo;Dili.

Le STP cominciano ad interessare sempre più studi professionali. Abbiamo sentito gli esperti su natura del reddito societario e le regole per consulenti e collaboratori


Sulla pubblicità viene modificata la norma Boldi non consentendo comunicazioni con offerte, sconti e promozioni che possano determinare il ricorso improprio a trattamenti sanitari


Il presidente Damilano (CAO Cuneo) avanza una proposta per superare la spinosa questione del rispetto dei principi deontologici da parte delle società di capitale 


Il presidente CAO: la concorrenza vale se le regole sono uguali per tutti. Oggi non è così, i professionisti sono penalizzati così come i pazienti 


Le STP sono escluse ma non tutte. Oltre 5 milioni di euro quanto incassato da ENPAM ma lo scorso anno solo il 50% delle società lo ha versato. Le sanzioni per gli inadempienti


Altri Articoli

La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


Elite Computer Italia, una delle aziende leader nello sviluppo di software e servizi informatici per il settore dentale, parte di Henry Schein One, presenta le ultime soluzioni nel...


Riguarda il Webinar con Daniele Cardaropoli per approfondire e confrontarsi sulle più attuali in tema di chirurgia parodontale.


Più sicuro se abbinato ad una registrazione analogica. L’esperienza di Costanza Micarelli: la tecnologia è un enorme aiuto ma solo se abbinata ad esperienza e conoscenze del clinico e del tecnico


Il Decreto-Legge 21 settembre 2021, n. 127  (DL Green Pass Lavoro) recante Misure urgenti per assicurare lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato mediante l’estensione...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio