HOME - Inchieste
 
 
23 Settembre 2013

Turismo odontoiatrico, in Ungheria cresce grazie ai fondi europei

12 milioni di euro il finanziamento in un anno per gli studi odontoiatrici locali

La crisi economica in Europa, ma anche nel resto del mondo, favorisce il turismo odontoiatrico. Se per alcune nazioni, come per esempio l'Italia, il fenomeno è un problema perché vengono sottratti pazienti ai professionisti nazionali, in altri è una fonte di sviluppo grazie, anche, ad una politica nazionale che ha investito su questo fenomeno per produrre ricchezza.

E' il caso dell'Ungheria che attraverso l'Agenzia Nazionale per lo Sviluppo Economico (NFU) ha avviato un programma per sviluppare e promuovere il turismo odontoiatrico nel Paese grazie ai fondi europei.
12 milioni di euro l'ammontare del finanziamento dell'NFU erogato ai 101 studi odontoiatrici che partecipano al progetto di sviluppo del turismo odontoiatrico.
Ed i risultati sembrano essere positivi visto che, secondo il Budapest Business Journal, negli ultimi 12 mesi, questi studi odontoiatrici hanno registrato un incremento del proprio fatturato del 19%. Budapest,Gyõr, Moson , Sopron e Fejér le città che ne hanno beneficiato di più.

Secondo le stime del giornale il turismo odontoiatrico nel 2012 avrebbe prodotto un fatturato di circa 100 miliardi di euro. A rivolgersi ai dentisti ungheresi sono prevalentemente (42%) cittadini provenienti dagli altri Paesi europei mentre il 21% sono pazienti extraeuropei.
L'Ungheria con Uruguay, Costa Rica, Mexico e Tailandia è tra le nazioni leader mondiale del turismo odontoiatrico.

Articoli correlati

Key-Stone: in fase di stagnazione i consumi del mercato dentale in Italia, che si mantengono a crescita zero solo grazie a un primo trimestre lievemente positivo


La fotografia degli specialisti iscritti all’Albo laureati in odontoiatria e di quelli laureati in medicina


Ad un anno dall’obbligo di iscriversi all’Ordine per poter esercitare, gli igienisti dentali sono tra le professioni sanitarie che più di altre sembrano aver ottemperato a quanto previsto...


I doppi iscritti, ovvero i laureati in medicina iscritti anche all’Albo dagli odontoiatri, sono tornati sotto i riflettori per via del dubbio interpretativo posto da una OMCeO se poter iscrivere...


Continua il trend positivo del settore dentale, in particolare i comparti produzione ed export, ma anche i dati della vendita al mercato italiano è comunque positivo che sfiora il...


Altri Articoli

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Operazione del NAS che oltre allo studio dentistico porta la chiusura di una casa di cura senza autorizzazione e di un laboratorio di analisi dove i prelievi venivano fatti da un impiegato


Di Fabio (ANDI Milano e Lodi): con la terza media è possibile fare il Ministro ma non l’Assistente di Studio Odontoiatrico


Attenzione ai messaggi ricevuti attraverso PEC, possono contenere programmi malware, a rischio anche quelli che sembrano provenire dall’Agenzia delle Entrate o dall’Ordine


L’autore del saggio di EDRA sul nuovo passaparola, commenta le inziative di CED e FNOMCeO e consiglia i dentisti su come favorire quelli positivi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi