HOME - Inchieste
 
 
29 Maggio 2015

Laboratori odontotecnici italiani: in due anni hanno perso il 10% del fatturato. I dati dell'Agenzia delle Entrate certificano la (lenta) agonia della professione


Sicuramente nel settore odontoiatrico la categoria che più di altre ha subito, negativamente, le conseguenze della crisi economica che tiene lontano gli italiani dagli studi odontoiatrici, almeno per le terapie più costose, è quella degli odontotecnici.
Già dallo scorso anno i dati delle dichiarazioni dei redditi dei laboratori odontotecnici indicavano un calo del fatturato, calo confermato anche quest'anno (reddito 2013, dichiarazione 2014).

Dal 2011 al 2013 i laboratori odontotecnici italiani lasciano sul campo il 10% del fatturato.

Nel 2011 i 12.853 laboratori attivi avevano fatturato 74.100 euro euro, nel 2012 i 13.852 laboratori avevano fatturato 71.040 euro mentre nel 2013 i 14.192 laboratori hanno fatturato 67.340 euro ritornando a poco più dei volumi prodotti nel 2007.

A soffrire di più sono i laboratori con un unico titolare (-7,4%) che hanno fatturato in media 44.400 euro, seguiti da quelli organizzati in società di persone (-3,6% con 106.620 euro di fatturato), mentre registrano un incremento minimo (+1,9% con 337.100 euro di fatturato) i laboratori odontotecnici organizzati in società di capitale.

Nonostante la crisi cresce il numero di laboratori che passano dai 13.852 del 2012 ai 14.192 del 2013. Ad aumentare, le ditte individuali (che passano dalle 9.871 unità alle 10.260), le società di capitale (da332 a 351), mentre calano le società di persone passando dalle 3.649 del 2012 alle 3.581 del 2013.
Il reddito medio di un odontotecnico italiano è di 24.490 euro mentre nel 2012 era di 25.560 euro: 19.870 quello delle ditte individuali, 37.860 euro delle società e 22.960 euro, quello delle società di capitale.

Articoli correlati

Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Sabato 9 novembre a Vicenza al congresso ANTLO, tavola rotonda sul futuro della professione odontotecnica al digitale


Cardamone: odontotecnico, figura tecnica estremamente importante ma non può e non deve essere inserito tra le professioni sanitarie


Nel 2007 erano 15.165, dieci anni dopo i laboratori censiti dallo studio di settore (anno 2017 dichiarazione 2018) sono 11.933, dati dell’Agenzia delle Entrate che confermano le difficoltà...


Nell’ambito delle attività sindacali che fanno parte del progetto di Federodontotecnica, è stato definito l’accordo che regolamenta il rapporto di lavoro tra le Imprese odontotecniche ed il...


Altri Articoli

Nella restaurativa abbiamo visto tutto e il suo contrario, nella protesi pure. Il tema affrontato dal prof. Massimo Gagliani è quello dei perni

di Massimo Gagliani


Mentre il Parlamento europeo si interroga su di un possibile “passaporto sanitario” necessario per poter viaggiare tra gli Stati, in sanità si sta cominciando a discutere...

di Norberto Maccagno


Con un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate viene posticipata la scadenza dell’invio dei dati per fatture emesse, e rimborsate, nel 2020


Marin (ANTLO): ognuno a caldeggiare le proprie necessità, perché non si è fatto fronte comune? Davanti alla salute, misero rivendicare distinguo sindacali


Classificazione, rapporto con i pazienti e come le nuove tecnologie possono aiutare la cura, sono tra gli argomenti affrontati nel video incontro con la dott.ssa Morena Petrini


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale