HOME - Inchieste
 
 
23 Luglio 2015

Le scelte in tema di igiene orale dei pazienti senior. A guidarli nell'acquisto degli strumenti sono i dentisti ma non la pubblicità


Concludiamo l'analisi del primo Rapporto Senior e salute realizzato da Federanziani analizzando proprio la parte che riguarda l'igiene orale aiutati dal commento della dott.ssa Lilia Bortolotti, odontoiatra uno dei maggiori esperti di protesi mobile e della dott.ssa Beatrice Carli Moretti di GSK.

Senior ed igiene orale

Solo il 10,6% degli anziani partecipanti al sondaggio ha dichiarato di lavare i denti ogni volta che mangia: circa il 22% degli anziani del Nord lava i denti dopo ogni pasto, il 9,5% al Centro l'8,4% al Sud.
Per quanto riguarda gli strumenti utilizzati, più dell'83% degli intervistati ricorre allo spazzolino manuale classico, il 12,6% quello elettrico. Il 63% di chi utilizza quello classico lo sceglie a setole medie, il17,4% ricorre allo spazzolino a setole morbide.

La scelta della tipologia di spazzolino da utilizzare avviene per quasi il 30% sulla base delle caratteristiche specifiche dello spazzolino e per circa il 28% seguendo le indicazioni ricevute dal proprio dentista e crediamo anche dall'igienista dentale (ma nella ricerca non è menzionato). Una fetta significativa (13,4%), spiegano da Federanziani, si fa guidare dalla presenza di promozioni in corso. La pubblicità ha condizionato la scelta solo del 5% del campione, in particolare si tratta per oltre l'80% di senior che utilizzano lo spazzolino manuale.
Lo spazzolino viene sostituito per il 41% degli intervistati ogni 2 mesi, quasi il 27% lo sostituisce ogni tre mesi mentre il 12% lo sostituisce dopo averlo utilizzato tra i quattro ed i sei mesi.

Per quanto riguarda la scelta del dentifricio il 58% dei senior ha dichiarato di utilizzarne uno con caratteristiche adatte ai suoi denti/gengive. Nello specifico il 32% ha dichiarato di utilizzare dentifricio al fluoro/anticarie, il 21% quello antiplacca e il 19% quello per gengive sensibili.
I più attenti alle specifiche del dentifricio sono i residenti al Sud (65%) seguiti da quelli del Nord (62%) mentre quelli residenti al Centro il 43%.

Per quanto riguarda gli altri ausili per l'igiene orale il collutorio è utilizzato, spesso, dal 35%, poco, dal 10%, il filo interdentale è impiegato -spesso- da quasi il 19% mentre -sempre- da poco meno dell'8%. Quasi il 53% non ricorre mai allo scovolino. La scelta del prodotto avviene sulla base del consigli del dentista per il 30% degli intervistati.

Per quanto riguarda la pulizia dei dispositivi protesici, il 52% dei portatori di protesi mobile ha dichiarato di utilizzare prodotti specifici, in prevalenza pastiglie, il 23% effettua una pulizia basata su dentifricio e spazzolino, il 9% impiega il bicarbonato o altri prodotti naturali.

Commenti

"La ricerca effettuata da Federanziani -commenta Beatrice Carli Moretti Head of Communications GSK- conferma la forte influenza dei dentisti e degli igienisti dentali sui pazienti, e dimostra di quanta fiducia essi godano presso i pazienti, tanto da influenzarne anche il comportamento d'acquisto (il 27,8% del campione sceglie lo spazzolino in base al consiglio del dentista, il 31% sceglie il dentifricio allo stesso modo, il 29% sceglie in generale i prodotti in base alle sue indicazioni).

Questi dati sono in linea con quanto rilevato da altre ricerche sulla relazione dentista-paziente , ad esempio quella che abbiamo presentato durante l'ultimo congresso degli Amici di Brugg di Rimini .

Tali conferme evidenziano l'importanza del dialogo tra dentista e paziente. Soprattutto in presenza di problemi delicati che portano una persona a confrontarsi con apparecchi che cambiano il proprio stile di vita, come una protesi dentale, è importante che il dentista possegga le informazioni e l'approccio necessario a migliorare questo rapporto. Fine ultimo è facilitare la comprensione reciproca: da una parte il dentista per agevolare il suo lavoro quotidiano e fidelizzare i propri pazienti, dall'altra per il paziente che ha bisogno di potersi fidare del proprio medico, di sentirsi libero di fare domande ed ottenere risposte esaurienti.
D'altra parte, i dati sulla spesa annuale che il target senior sostiene per la propria salute orale sembrano anche richiedere implicitamente che la relazione sia davvero produttiva in termini di informazioni e di conseguenti comportamenti corretti (oltre un terzo del campione spende più di 300€ l'anno).
GSK si impegna su entrambi i fronti per garantire un miglioramento delle condizioni di vita dei portatori di protesi dentali garantendo prodotti science-based che cercano di andare incontro alle esigenze del consumatore e un'informazione esaustiva, dall'altro aiutando i dentisti a capire i bisogni dei propri pazienti per una comunicazione sempre proficua ed efficace".

Dubbi sulla ricerca arrivano dalla dott.ssa Lilia Bortolotti, odontoiatria libero professionista e tra i massimi esperti di protesi rimovibile.
"Probabilmente l'impressione è per via dei termini utilizzati, soprattutto sulla tipologia di protesi utilizzate (quali sono le dentiere fisse?), che non fanno capire realmente il quadro di riferimento. Scorretto i dati ho trovato curiosi si sia voluto abbinare l'utilizzo di protesi con quello di apparecchi ortodontici in una ricerca rivolta ad una popolazione di over '60.
Le mie percezioni di libero professionista, quelle che avverto giornalmente stando a contatto con i miei pazienti, non collimano con quanto emerso dalla ricerca. Per esempio lo spazzolino elettrico viene usato nei senior molto meno di quanto risulta dalla ricerca, stessa cosa per il filo interdentale.
Ritengo che nella compilazione di queste statistiche ci sia bisogno anche di un "addetto ai lavori" odontoiatra, altrimenti si rischia che nella confusione delle terminologie ci siano poi errate interpretazioni dei risultati".

Sull'argomento leggi anche:

16 Luglio 2015: Gli over '60 si rivolgono al dentista privato ma spendono meno di 300 euro. Controlli, detartrasi e revisione della protesi le prestazioni più richieste

17 Luglio 2015: Over '60 e dispositivi protesici. Quali sono stati applicati, quanto hanno speso, come li mantengono efficienti

Articoli correlati

La carie della prima infanzia (ECC) è definita come la carie dentale che si sviluppa precocemente nei bambini di età inferiore ai 6 anni e le si riconosce avere un effetto negativo...


L'erosione dentale sta diventando un fenomeno irreversibile sempre più prevalente nella dentizione primaria. Consiste nel processo di perdita di tessuto dentale, non dovuto alla carie, che...


Continuiamo ad analizzare il Rapporto di Federanziani sulle abitudini in tema di prevenzione e cure odontoiatriche degli over '60. Questa volta analizziamo i dati che hanno cercato di approfondire il...


Nei giorni scorsi hanno interessato i media i dati sulla scarsa propensione all'igiene orale degli over '60.Grazie all'ufficio stampa di Federanziani siamo riusciti ad ottenere l'intera ricerca che...


Il carcinoma squamocellulare rappresenta il 90% circa di tutti i tumori maligni che vengono diagnosticati nel cavo orale1. E' una neoplasia maligna che origina dalla mucosa orale, potendo insorgere...


Altri Articoli

A denunciare un diplomato odontotecnico di 55 anni di Palermo, con l’accusa di esercizio abusivo della professione sanitaria, sono stati i carabinieri del NAS. Secondo quanto riportato dalla...


“Il meccanismo delle detrazioni sanitarie - è più costoso, regressivo e diseguale territorialmente rispetto a quello degli oneri deducibili applicato alla Sanità Integrativa. Si tratta, inoltre,...


Per i dentisti, igienisti dentali e laboratori odontotecnici che emettono la fattura elettronica per le prestazioni esenti Ivascade lunedì 22 luglio il termine per pagare l'imposta di...


Giornata di incontri istituzionali quella di martedì 16 luglio tra FNOMCeO e Ministro della Salute On. Giulia Grillo ed il Ministro dell’Istruzione Università e Ricerca Marco...


Da oltre mezzo secolo l’Acse, l’ambulatorio dei Padri Comboniani, di via del Buon Consiglio a Roma, rappresenta un punto di riferimento per tutte quelle persone costrette ai margini della vita...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi