HOME - Inchieste
 
 
14 Settembre 2015

Il dentista rimane la spesa sanitaria principale per le famiglie italiane. Per l'Istat si spende in media 475 euro ma nel 2013 è ancora calato il numero di pazienti curati


Poche le novità, ma interessanti conferme, arrivano dalla fotografia dell'Italia odontoiatrica fornita dall'Istat nel recente rapporto "l'Italia in cifre". Lavoro che attraverso 16 sezioni tematiche offre un profilo sintetico dei principali aspetti economici, demografici, sociali e territoriali dell'Italia, nonché di alcuni fondamentali comportamenti e stili di vita della popolazione.

Dai dati presentati nel Rapporto dell'Istituto nazionale di statistica emerge che la spesa per le cure odontoiatriche sono al primo posto tra quelle che le famiglie italiane sostengono per beni e servizi sanitari.

Nel 2014 la spesa familiare per le cure odontoiatriche è stata di 475 euro a famiglia seguita da quella per prestazioni infermieristiche (247 euro), per occhiali o lenti a contatto (178 euro), ricoveri (113 euro), ausili sanitari (111euro), analisi cliniche (95 euro), medicinali (71 euro), articoli sanitari (26 euro).

Nel 2013 le persone con più di 3 anni che hanno fatto ricorso ad un dentista negli ultimi 12 mesi del 2013 sono state il 37,7% nel 2005 erano state il 39,7%. Quindi più di un milione di italiani ha disertato gli studi dentistici.

Ad erogare le cure sono principalmente i dentisti liberi professionisti (94,6% degli italiani che sono andati dal dentista nell'ultimo hanno si è rivolto ad un dentista privato) che registrano, però, una flessione dello 2,4% (circa unmilione e 500 mila pazienti in meno). Una parte sono i pazienti che hanno deciso di non andare dal dentista (il 2%), gli altri sono quelli che hanno preferito rivolgersi ad una struttura pubbliche o convenzionata che nel 2013 hanno raccolto uno 0,5% di pazienti in più rispetto al 2005.

Norberto Maccagno

Articoli correlati

I Giudici: sulle questioni odontoiatriche la Commissione Odontoiatri ha potere di rappresentanza autonoma rispetto a quello dei medici


Il Consiglio di Stato dà ragione alla CAO La Spezia e conferma l’obbligo del Comune ad intervenire a seguito di una segnalazione della CAO provinciale 


Per il presidente Key-Stone il dato importante non è tanto la spesa familiare ma quanti pazienti si rivolgono al dentista


L’allarme è per tutti i settori produttivi, dalle analisi del Centro Studi ANDI i dati odontoiatrici non sono rosei, ma le proiezioni sembrano più positive


Il presidente CAO Milano interviene sulla sentenza del Consiglio di Stato


Altri Articoli

Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


Cronaca     10 Luglio 2020

Abusivo denunciato a Roma

Immagine di archivio

Scoperto a seguito delle segnalazioni di alcuni pazienti. Posto sotto sequestro anche lo studio


Un webinar organizzato dalla CAO di Varese ha analizzato il periodo di pandemia attraverso sondaggi effettuati su dentisti europei, lombardi e della provincia di Trento. Riguarda l’intero evento


Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Scarica il capitolo tratto dal libro “Approccio sistematico alla terapia ortodontica con allineatori”, manuale che analizza l’approccio basato sull’uso di allineatori senza perdere di vista...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION