HOME - Interviste
 
 
21 Febbraio 2017

Endodonzia semplice e chiara grazie ad un libro. Aggiornato il testo di Francesco Somma


Supera ampiamente le cinquecento pagine il testo "Endodonzia - Principi di base, procedure operative e tecniche" edito da Edra-Masson. Ne è autore Francesco Somma (nella foto), professore presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Giunto alla seconda edizione, il testo nasce dalla consapevolezza, maturata dall'autore nell'ambito della vita universitaria, dell'attività congressuale e della ricerca, che il ritmo di scoperte, innovazioni tecnologiche e relative proposte terapeutiche è così incalzante da non permettere, a volte, di "riflettere" sulla reale bontà, utilità e affidabilità di una terapia o di uno strumento. Somma riesce nell'intento di rendere una disciplina, spesso gravosa e poco gratificante, più semplice, chiara e accessibile

Professor Somma, il testo si rivolge allo specialista o al dentista generico?

Il testo si rivolge sicuramente allo specialista, ma con un'impostazione didattica, frutto di anni d'insegnamento, che lo rende accessibile e, quindi, molto utile anche al dentista generico. Quest'ultimo, infatti, potrà chiarire molti concetti dell'endodonzia e migliorare le proprie prestazioni terapeutiche, portandole in maniera semplice e chiara ad un buon livello di eccellenza e di soddisfazione.

Qual è l'importanza e la ragion d'essere del libro?

Il pregio del volume è, a mio avviso, quello di offrire un prodotto lineare, chiaro ed aggiornato, con ottima iconografia e con indicazioni operative di estrema utilità. Un testo che può costituire una fonte d'indirizzo per chi inizia e di aggiornamento per chi già esercita da tempo. Altro elemento pregevole è la presenza di contributi da parte di altri docenti della disciplina, che conferiscono al testo una completezza di vedute e un'importante autorevolezza scientifica e teorico-pratica.

Perché si è resa opportuna una seconda edizione?

Ho sentito l'esigenza di aggiornare e rivedere il mio libro di endodonzia perché, a distanza di dieci anni dalla prima edizione, le innovazioni tecnologico-metallurgiche, da un lato, e quelle concernenti la biologia e microbiologia del sistema canalare, dall'altro, sono così incalzanti e determinanti da rendere, per molti aspetti, in parte superate alcune delle metodiche descritte solo pochi anni or sono. A tutto ciò va aggiunta la messa a punto di materiali e sostanze sempre più biocompatibili ed efficaci nella terapia endodontica, in modo che questa risulti più "semplice" e più predicibile. In questo modo viene a essere migliorata e snellita di molto l'attività operatoria degli endodontisti, permettendo inoltre a un sempre maggior numero di odontoiatri di dedicarsi con fiducia ed entusiasmo all'endodonzia, ritenuta per troppo tempo una disciplina complessa, difficile e praticabile solo da "addetti ai lavori".
In quest'ottica sono stati rivisti soprattutto i capitoli dedicati all'alesaggio biomeccanico del sistema canalare, alla sua otturazione e agli aspetti microbiologici della terapia endodontica, inserendo nuove sequenze strumentali, tecniche d'irrigazione e sistemi di chiusura canalare.

Quanto è importante per un dentista aggiornarsi continuamente e quali sono le modalità migliori per farlo?

L'aggiornamento del professionista odontoiatra, alla luce della necessaria qualità delle terapie proposte e delle elevate aspettative del paziente, è oggi un elemento fondamentale nella pratica professionale, anche alla luce delle frequenti contestazioni medico-legali, che investono tutte le professioni mediche e, in particolare, la nostra.
In quest'ottica un testo di riferimento, che presenta un'argomentazione così dettagliata e accurata della materia endodontica, assume un'importanza fondamentale, sia come guida per gli studenti sia come volume di riferimento per l'odontoiatra, che voglia documentarsi sulle più recenti tecniche operative.
A questo, naturalmente, deve accompagnarsi la frequenza a convegni e corsi della disciplina, che mettono in condizione il professionista di trasferire alla pratica quanto acquisito in teoria.

A questo link le informaizoni sul libro

Adelmo Calatroni

Articoli correlati

La Fondazione Eklund ha annunciato i 4 candidati selezionati per ricevere i fondi per quest'anno. Tra le candidature provenute da nazioni di tutto il mondo, quattro meritevoli progetti di ricerca in...


Sul tema il prof. Gagliani si pone tre domande ed una considerazione: siamo sicuri che la futura odontoiatria abbia ancora bisogno di queste torture mentali


Uno studio in vitro di laboratorio su ratti, che verrà prossimamente pubblicato sull’International Endodontic Journal, gli autori hanno valutato l’effetto dell’eccessiva assunzione di...

di Lara Figini


L’infezione persistente dopo il trattamento canalare può causare la mancata guarigione delle lesioni periapicali ed è indice della necessità di un ritrattamento ortogrado o...

di Lara Figini


Il dolore post-operatorio endodontico dipende da un’infiammazione acuta del tessuto periradicolare; può verificarsi tra il 3% e il 58% dei casi e può dipendere anche da età,...

di Lara Figini


Altri Articoli

Sarà possibile scaricarlo già dopo la prima dose, l’alternativa è il tampone. Ecco per cosa servirà e come ottenerlo


Chiarello: posticipare per consentire ai nostri consulenti di completare il conteggio delle nostre dichiarazioni


L’obiettivo dell’auto check-up è quello di sensibilizzarli sull’importanza di mantenere comportamenti sani per la tutela della salute, cominciando da bocca e denti


Alleanza per la Professione Medica presenta mercoledì 28 luglio il suo “Manifesto per il rilancio della sanità italiana”


Nuove scadenze per i versamenti delle tasse e degli acconti, contributi per chi acquista e sulla commissione del POS e bonus sanificazione


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I rischi dell’implantologia “fai da te”