HOME - Interviste
 
 
26 Aprile 2017

L'odontoiatria digitale. Il dott. Nuvina presenta un nuovo testo sull'argomento


"Odontoiatria Digitale, Presupposti teorici e applicazioni cliniche", è il nuovo libro EDRA dedicato al settore odontoiatrico di Radi Masri e Carl F. Driscoll curato dal prof. Massimo Gagliani.

Per presentarlo lo abbiamo inviato in anteprima al presidente della Digital Dental Academy, Massimo Nuvina (nella foto)-e non poteva essere diversamente visto l'argomento- che poi abbiamo intervistato per sapere le sue impressioni.

Presidente Nuvina la prima impressione sfogliando questo testo?

Il testo raccoglie una varietà di argomenti che coprono quasi per intero tutta l'odontoiatria digitale; in questo senso può considerarsi un testo esaustivo.
Gli obiettivi presi in esame dal volume sono numerosi e spaziano dall'odontoiatria digitale in senso stretto sino le varie applicazioni della radiologia digitale più prettamente di carattere diagnostico.
Nel testo sono presi in esame, per esempio, i flussi di lavoro per la progettazione - attraverso sistemi digitali - di interventi di implantologia complessa, oggi sempre più frequenti in pazienti edentuli.

Che pubblico può intercettare questo volume?

Senza dubbio intercetta i colleghi che vogliono avvicinarsi all'odontoiatria digitale; infatti, al momento attuale è molto difficile avere un testo che racchiuda tutte le indicazioni cliniche esplorabili attraverso odontoiatria digitale. Per contro, è altrettanto vero che in un testo, pur così ampio, non sia possibile sviscerare, nei singoli dettagli, tutte le opportunità che l'odontoiatria digitale fornisce. In definitiva, un ottimo inizio per chi non conosce ancora le opportunità che questo nuovo campo di specializzazione dell'odontostomatologia mette a disposizione dei colleghi.

Quali sono le caratteristiche che più l'hanno colpita nella lettura di questo libro?

Come tutti i testi di estrazione anglosassone ha il pregio di essere conciso, ricco di esempi, molto schematico; fornisce quindi una guida molto chiara a tutte le procedure digitali che si possono adottare in ambito Odontostomatologico. Una grossa parte viene dedicata alla radiologia odontostomatologica, ambito in cui I progressi del digitale datano da più lungo tempo. Proprio questa parte è molto interessante poiché, al giorno d'oggi, la diagnostica per immagini viene spesso associata alla progettazione di ricostruzioni protesiche complesse, particolarmente quelle in cui si richiede l'inserimento di impianti osteointegrati in siti anatomicamente pericolosi.

Può chiarirci meglio questo concetto?

Sappiamo tutti che l'implantologia guidata è oggi molto popolare perché limita al massimo gli inconvenienti generati sia dall'intervento sia dalle problematiche del post-operatorio. In aggiunta, una corretta progettazione protesica oggi è facilmente integrabile con le procedure di inserimento degli impianti. In tal modo, le fasi di realizzazione il laboratorio del manufatto protesico saranno molto più semplici e nell' esecuzione clinica tutto risulterà più preciso.

Riguardo alle ricostruzioni con sistematiche CAD/CAM il testo che sembra esaustivo?

È evidente che un testo del genere non possa essere totalmente dedicato alle ricostruzioni tipo CA/CAM; tuttavia, la parte dedicata alla scelta degli scanner intraorali e alle apposite macchine per il fresaggio dei manufatti protesici è molto ben svolta. Mi pare possa dare una chiara indicazione a chi approccia per la prima volta questo tipo di tema. Le cognizioni acquisite leggendo questo testo possono essere una guida per un approfondimento più puntuale riguardo a questi strumenti.

Un commento in chiusura?

Ho trovato il libro estremamente pratico, facile da consultare, iconograficamente assai valido. Ah tutte le caratteristiche per essere un testo idoneo ad avvicinare un grande pubblico al mondo dell'odontoiatria digitale.

A questo link è possibile avere più informazioni sul libro.

Articoli correlati

Pratica, utile e praticabile avendo presente le norme ed adottando alcune accortezze. Questi i consigli dell’avvocato Stefanelli che ricorda come a guidare deve essere etica e buonsenso


A pochi giorni dal primo congresso virtuale di AIOP, con il presidente Poggio proviamo a capire quali possano essere gli sviluppi in protesi


Rispettare la distanza sociale ed abbattere quasi completamente la produzione dell’aerosol, per l’ortodontista è già possibile. L’esperienza del prof. Levrini.


Il monitoraggio a lungo termine delle condizioni dei tessuti molli e duri perimplantari è una parte cruciale nel raggiungimento del successo implantare. La precisa valutazione...

di Lara Figini


Con lo sviluppo della sistematica CAD/CAM, oggi i materiali più utilizzati nei campi protesici sono zirconia e disilicato di litio. In particolare, in una review pubblicata nel...

di Simona Chirico


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni