HOME - Interviste
 
 
16 Gennaio 2018

La professione odontoiatrica: ergonomia e comunicazione. Il prof. Carlo Guastamacchia presenta il suo e-Book sul tema


Il paziente vuole essere "trattato bene" e un atto professionale prestato in maniera integrata all'interno di un team costituito da dentista, assistente e igienista, la cura della squadra e l'attenzione alla comunicazione sono un punto di partenza. È questo al centro di "La professione odontoiatrica: ergonomia e comunicazione. Manuale operativo", il nuovo testo del prof. Carlo Guastamacchia (nella foto): il primo eBook EDRA di odontoiatria pensato e nato in formato digitale, per una "maggiore e più completa fruibilità per il dentista e il suo team".

Principio ispiratore del libro, come spiega Guastamacchia a Odontoiatria33, è che "il dentista esercita, nei confronti del paziente, una professione, governata da un Codice Deontologico, e chi si presenta all'assistito è un'équipe, costituita da almeno un assistente e un igienista. Certamente il dentista ne è il leader, ma la sua opera è in collaborazione integrata e al fianco di queste figure. Proprio qui risiede la filosofia del testo - evidente dal titolo stesso - che, appunto, al team è dedicato e destinato". Al centro dell'atto professionale c'è il paziente a cui "interessa prima di tutto essere trattato bene. La professionalità si esercita attraverso tre binari: la capacità e la conoscenza di tutti gli elementi clinici del proprio lavoro, la capacità imprenditoriale, attraverso un buon rendimento del proprio studio e l'adempimentistica, e soprattutto la capacità comunicazionale e relazionale. Ma, giova ripeterlo, per trattar bene il paziente occorre che la squadra agisca in maniera integrata e uniforme e, in questo, imprescindibile è la cura di sé e del team".

Ecco allora che, come si legge nella prefazione del libro, "la disciplina che insegna a risolvere questo primo problema è l'ergonomia", da affiancare alla comunicazione: perché il paziente è al centro, ma non solo: "è nostro alleato e soprattutto collaboratore. Altrimenti l'atto professionale rischia di disperdersi".

Ma perché un eBook per trattare questi temi?

"EBook odontoiatrici, nati in formato digitale, al momento in Italia non ne esistevano. È stata mia fortuna" dice Guastamacchia "aver trovato in Edra un editore che ha capito che l'eBook deve nascere in questo formato e non essere una trasposizione dal supporto cartaceo. I motivi di questa scelta sono sostanzialmente due: considerato la foliazione e l'apparato di immagini, il libro sarebbe costato parecchio, mentre in formato digitale permette di tenere costi molto più bassi ed essere maggiormente accessibile». E poi la fruibilità e il grado di approfondimento che «il formato digitale offre".

Caratteristica del libro, infatti, è la struttura. C'è il testo vero e proprio, che non contiene alcuna immagine, e poi, per ogni capitolo, slide PowerPoint (PP), disponibili sul sito dedicato, in cui i contenuti sono ripresi e ampliati visivamente, con una sequenza di immagini, info-grafiche, dati, filmati. Il testo si presta a diverse modalità di fruizione e lettura, da quella sequenziale a quella "random" per scorrimento, al richiamo dall'indice o anche mediante parole chiave, tramite il campo di ricerca dell'e-reader. In ogni capitolo è possibile raggiungere l'apparato di approfondimento cliccando sulla corrispondente icona che identifica i contenuti online. In ogni caso, ogni sequenza di PP è identificata da un numero e da un titolo specifico, riferito al capitolo del testo cui afferisce. "Una particolarità di questo testo" continua Guastamacchia "riguarda la bibliografia e le consultazioni, che non sono state raggruppate in un capitolo finale, come è consuetudine, ma ogni rinvio bibliografico, evidenziato da una piccola icona dedicata, è fatto nel testo stesso e permette di raggiungere immediatamente il testo desiderato. I vantaggi consistono nel fatto che spesso si possono consultare le pagine della pubblicazione cercata, talora leggendo accanto ad essa anche altre pubblicazioni dello stesso Autore, e che la ricerca è aggiornata". I rimandi poi non sono solo alla bibliografia ma anche ad "avvenimenti, corsi o congressi in cui si è trattato o approfondito l'argomento esposto". Infine, "il formato digitale permette di aggiornare i contenuti del testo ed è intenzione mia e dell'editore" conclude Guastamacchia "di rinnovarli periodicamente".

Francesca Giani

A questo link informazioni sull'e-Book

Articoli correlati

Un chiaro e semplice manuale di contabilità per gli studi odontoiatrici, che consente di capire e gestire i fatti gestionali che si devono quotidianamente affrontare all’interno dello studio 


Arnaldo Castellucci incontrerà venerdì a Bologna i lettori per presentare la sua nuova pubblicazione sull’Endodonzia Microchirurgica


La gnatologia è la madre di tutte le terapie odontoiatriche. Malgrado ciò è la branca dentale menoapprofondita e soprattutto meno applicata nel lavoro di tutti i giorni. Nel mercato odontoiatrico...


Il passaparola per un dental team di successo


Altri Articoli

L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni