HOME - Interviste
 
 
31 Gennaio 2018

L'odontoiatria declinata al digitale si riunisce a marzo a Pollenzo. Le anticipazioni del 5° Congresso della Digital Dental Academy con il presidente Nuvina


Saranno le Langhe ed in particolare Pollenzo (Cn), ad ospitare (il 23 e 24 marzo 2018) l'edizione numero 5 del Congresso Internazionale sull'odontoiatria digitale organizzato dalla Digital Dental Academy, quest'anno in collaborazione con Style Italiano

Un'occasione per fare il punto sulle novità "digitali" in restaurativa, endodonzia, protesi, odontotecnica, implantologia e ortodonzia; un Convegno che per i relatori internazionali e le novità presentate si annuncia come l'appuntamento da non perdere del 2018. Ne abbiamo parlato con Massimo Nuvina (nella foto), presidente della Digital Dental Academy.

Dott. Nuvina perché avete scelto Pollenzo?

Pollenzo, splendida località delle Langhe, è la sede dell'Università del Gusto; un luogo che rappresenta l'italianità del cibo al suo massimo livello. Il cibo si gusta con la bocca e noi, che siamo i medici della bocca, non possiamo fare altro che preservarne la salute in modo che i pazienti possano assaporare con piacere i pasti raffinati che i laureati di questo ambito cucineranno per loro. E' stato uno scherzo; ma come dice l'adagio popolare, in ogni scherzo c'è un fondo di verità

E quindi che ... menù proponete?

Il menù è il frutto dell'interazione tra le due entità, come ricordato in fase di presentazione: Style Italiano e Digital Dental Academy. La lunga frequentazione professionale con Walter Devoto e Angelo Putignano ci ha portato a ospitare il loro incontro annuale lo scorso anno a Parma e da li è scaturita questa idea che non è solo il Congresso ma molto di più.

E quindi il menù sarà assai ricco?

Per continuare con questo gioco gastronomico, l'antipasto sarà venerdi mattina: quattro workshop di eccezionale livello condotti da Marco Martignoni sul tema, sempre più interessante, che porta dall'endodonzia al restauro con tecniche digitali, da Diego Lops che svilupperà un tema sulla comunicazione digitale tra professionista e paziente, da Galip Gurel introdurrà il sistema di preparazione "digitalmente assistito" per le ricostruzioni estetiche degli anteriori e da Luis Hardan mostrerà tutta la sua maestria nell'operatività clinica con tutti gli strumenti digitali a nostra disposizione, a cominciare dalle smartphone.
Il nucleo del Congresso sarà tra venerdi pomeriggio e sabato.
Aprirà proprio Luis Hardan con le nuove prospettive di impiego clinico degli smartphone, seguirà Rafi Romano che è l'indiscusso maestro dei trattamenti con allineatori invisibili. Due ulteriori relazioni di grande spessore chiuderanno un pomeriggio volutamente breve: Florin Cofar e Galip Gurel, due mostri sacri dell'estetica.

Perché parla di pomeriggio volutamente breve?

Dico questo perché la scelta di Pollenzo è legata a questo; nel tempo libero sarà possibile apprezzare quanto di meglio la zona offre e, con lo spirito amichevole che contraddistingue i nostri incontri, sarà possibile approfondire gli argomenti trattati con i relatori, in incontri molto facile in quell'ambiente isolato e raccolto, molto diverso da quello dei congressi tradizionali

Sembra quasi un meeting a posti limitati?

Infatti lo è, la sede non potrà accogliere che 150 persone, un numero ideale per avere un approccio diretto e privilegiato con i relatori, le numerose occasioni conviviali forniranno queste opportunità.

Il sabato si annuncia altrettanto frizzante

Il sabato è fortemente improntato alle procedure digitali che consentono di realizzare manufatti protesici semplici e complessi nella medesima giornata. I relatori sono sicuramente tra i migliori in questo settore rispondendo ai nomi di Piero Venezia, di Gianpiero Ciabattoni e del nostro "numero uno" Roberto Spreafico.

Il sabato avete previsto ancora qualcosa di interessante

Il sabato è stato interpretato secondo i dettami di questo convegno che è improntato alla conoscenza reciproca dei partecipanti; una splendida gita alle cantine dei Marchesi di Barolo sarà parte integrante di questo programma culturale.

Un evento culturale molto particolare e non convenzionale; c'è dell'altro nascosto?

Siamo due formazioni culturali, Style Italiano e Digital Dental Academy, che sfuggono un po' ai meccanismi della formazione congressuale canonicamente intesa; oggi un convegno può essere frequentato sul posto, deve permettere l'interazione tra partecipanti e relatori, ci devono essere degli spazi per discutere, scambiare opinioni. Perché non farlo intorno a un tavolo con un bel bicchiere di vino? Ma le sorprese vere gliele racconterà Walter Devoto che con il team di Style Italiano sta mettendo a punto una soluzione per accontentare tutti quelli che non troveranno posto.

Un'anticipazione?

Beh, siamo due società molto attive sul Web...basta fare una piccola associazione.

Articoli correlati

Pratica, utile e praticabile avendo presente le norme ed adottando alcune accortezze. Questi i consigli dell’avvocato Stefanelli che ricorda come a guidare deve essere etica e buonsenso


A pochi giorni dal primo congresso virtuale di AIOP, con il presidente Poggio proviamo a capire quali possano essere gli sviluppi in protesi


Rispettare la distanza sociale ed abbattere quasi completamente la produzione dell’aerosol, per l’ortodontista è già possibile. L’esperienza del prof. Levrini.


Il monitoraggio a lungo termine delle condizioni dei tessuti molli e duri perimplantari è una parte cruciale nel raggiungimento del successo implantare. La precisa valutazione...

di Lara Figini


Con lo sviluppo della sistematica CAD/CAM, oggi i materiali più utilizzati nei campi protesici sono zirconia e disilicato di litio. In particolare, in una review pubblicata nel...

di Simona Chirico


Altri Articoli

L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni