HOME - Interviste
 
 
06 Settembre 2019

Il digitale in odontoiatria a Congresso in Abruzzo

Dal 27 settembre a Marina di Pescara. Tafuri (ANDI) un evento per tutto il Team odontoiatrico per approfondire l’evoluzione della professione al digitale 


Una nuova location, i relatori del momento e il tema più entusiasmante e controverso degli ultimi anni, la digitalizzazione della professione odontoiatrica, sono i punti di forza del II Congresso regionale ANDI “Abruzzo Dental Forum - Odontoiatria digitale: il team unito per il successo” che si svolgerà nelle giornate del 27 e 28 settembre 2019 al Porto Turistico Marina di Pescara.

Al presidente ANDI Abruzzo Antonio Tafuri (nella foto), chiediamo novità e anticipazioni.    

Presidente Tafuri, quali sono le peculiarità di questa edizione? 

Abruzzo Dental Forum 2019, ha il compito di sostituire il Dental Abruzzo che, nonostante il grande impegno organizzativo, non riusciva più ad esprimere a pieno il suo vero valore ed a suscitare emozioni ad una Categoria, che appariva, sempre più disinteressata e statica, e non adrenalinica e passionale come testimoniano invece le tante e continue iniziative, intraprese in ambito odontoiatrico, nelle quattro province abruzzesi.Fin dalla mia elezione alla Presidenza di ANDI Abruzzo, nella scaletta delle priorità, primeggiava il progetto di voler a tutti i costi rilanciare l’evento, concependolo come momento d’incontro, in cui si trovasse riunita tutta l'Odontoiatria abruzzese, e non solo, per un confronto, di crescita scientifica, sindacale e sociale, che avesse le potenzialità di coinvolgere anche Colleghi provenienti da altre Regioni.  

Il tema del congresso di quest’anno è senza dubbio di attualità, l’odontoiatria al digitale. Quali sono le relazioni da non perdere? 

La scelta del tema congressuale, il Digitale in Odontoiatria, è scaturita dalla considerazione del sempre più diffuso impiego di dispositivi digitali nella pratica quotidiana di ogni studio.I Relatori sono stati ricercati con cura ed estrema razionalità, valutando l'appropriatezza degli argomenti e delle presentazioni, in modo tale che risultassero in linea con la tematica, ed avessero le potenzialità di suscitare estremo interesse a tutto il Team Odontoiatrico a cui il Congresso si rivolge. La maggior parte delle relazioni, infatti, prevede l’alternanza di coppie clinico/tecniche. Direi che non esiste una relazione in particolare da non perdere, poiché tutte sono volutamente legate da un filo conduttore che farà si che i partecipanti siano interessati a portare a casa la completezza del messaggio che verrà fuori dal Forum.Certamente basterà leggere la scaletta degli interventi per rendersi conto di quale sarà la caratura dei Relatori che si succederanno sul podio.    

Un evento per tutte le componenti del Team odontoiatrico. 

Come dicevo nella precedente risposta, tutti i Relatori hanno impostato le loro presentazioni tenendo conto di avere difronte una platea costituita da tutte le figure professionali che compongono un Team Odontoiatrico.Non si poteva parlare di nuove tecnologie, senza coinvolgere chi rappresenterà l’Odontoiatra del futuro, come gli  Studenti dei CLOPD delle Università abruzzesi, che ad un costo d’iscrizione simbolico, avranno la possibilità d’ immergersi ed assaporare, nelle  due giornate congressuali, pregi e difetti di un mondo professionale che presto sarà loro. Per le ASO iscritte, facenti parte di un Team Odontoiatrico, la partecipazione al Congresso sarà valida come aggiornamento obbligatorio ai sensi del DPCM 9/02/18.   

Il Congresso si rinnova a cominciare dalla location. Perchè di questa scelta quali saranno le altre novità?  

La scelta di ricercare una nuova location, come quella della suggestiva Marina di Pescara, è stata dettata dal fatto che, oltre a trovarsi logisticamente in un punto strategico della città, senza problemi di parcheggio, offre la possibilità di poter usufruire, all’interno del padiglione Becci, della Camera di Commercio di Pescara, di sale congressuali multimediali all'avanguardia oltre ad un’ampia area espositiva per le tante Aziende sponsor del progetto. Alcuni hanno voluto vedere in questa scelta anche un significato simbolico che va oltre la realtà, identificando il Porto come luogo di approdo di un nuovo modo di concepire l’aggiornamento scientifico odontoiatrico in terra d’ Abruzzo.

Articoli correlati

I principali interventi del piano strategico FDI per i prossimi anni, ma la priorità è sensibilizzare gli Stati sulla promozione della salute orale


Con il presidente SIMEO proviamo a fare il punto sulle applicazioni pratiche del parere fornito al Ministero dal Consiglio Superiore della Sanità


I consigli del prof. Michele Cassetta: dalla comunicazione personalizzata alle tecniche per tranqulizziare il paziente ricordandosi che il primo obiettivo è comprendere le sue esigenze


L’associazione che vuole assistere concretamente i cittadini per combattere il cancro della bocca


Li ipotizza, attraverso considerazioni e dati, Roberto Rosso (Key-Stone), in una nostra video intervista 


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi