HOME - Interviste
 
 
19 Dicembre 2013

Come funzionano le società tra professionisti rispetto alle altre forme di associazione. Quando sceglierle?

Guarda l'intervento del dott. Alessandro Terzuolo

Nel 2012 il Parlamento ha approvato la norma che prevede la possibilità di costituire società tra professionisti in cui siano presenti anche soci di capitale o soci non professionisti.

La noma, ed i successivi decreti, definiscono le regole per la loro costituzione, ma manca ancora l'indicazione sui vantaggi fiscali che questa nuova forma societaria godrà. E la mancanza di queste indicazioni è una delle cause del loro scarso appeal tra i professionisti italiani.
Oggi si preferisce costituire uno studio associato oppure una società a responsabilità limitata.

Ma quali sono le caratteristiche delle società tra professionisti rispetto alle altre forme societarie o di aggregazione?

Ne ha parlato il dott. Alessandro Terzuolo, dottore commercialista in Torino al terzo Congresso Politico AIO.

Gli abbiamo chiesto di sintetizzare il suo intervento nel video che vi proponiamo sotto.

Articoli correlati

Sulle società tra professionisti -il 6 aprile scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il regolamento che entra in vigore lunedì 22 aprile- interviene il presidente...


Quella della presentazione dell’emendamento del Senatore Giovanni Endrizzi che, se approvato, consentirà l’esercizio della professione odontoiatrica in forma societaria solo alle StP, è di...

di Norberto Maccagno


Secondo l’Associazione Nazionale dei Centri Odontoiatrici sarebbero a rischio 17mila posti di lavoro. Confermate le iniziative verso AGCM e CE 


Dopo la comunicazione dell’AGCM e la diversa applicazione della norma da parte di vari Ordini, i Veterinari interpellano i Ministeri competenti chiedendo chiarimenti 


In un video intervento, i Consulenti fiscali AIO fanno il punto sulle possibilità, gli adempimenti necessari e di vantaggi, consigliando strumenti e strategie


Altri Articoli

Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


L’imprenditrice Canegrati condannata a 12 anni, pene minori per gli altri imputati. Il sen. Rizzi e l’odontoiatra Longo avevano già patteggiato


Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni