HOME - Lettere al Direttore
 
 
25 Febbraio 2019

DiDomenica e chiusura del centro odontoiatrico. Ghirlanda (ANDI): non servono i complimenti, Anna è una collega normale che ha fatto il suo dovere


Gentile direttore

Sono nuovamente “costretto” ad intervenire riguardo al contenuto di un Tuo editoriale nella rubrica “DiDomenica”. E naturalmente, ma non sarà né la prima né temo l’ultima volta, non condivido la Tua interpretazione di quanto accaduto con la Dott.ssa Anna. 

Anna non è né la prima né l’ultima collega che ha preso posizione riguardo ai comportamenti che si tengono in alcuni centri di odontoiatria commerciale: se questa volta la vicenda ha ricevuto clamore mediatico essa non rappresenta per alcuno di noi una novità né un fatto “eccezionale”, tale da meritare i complimenti di qualcuno.

Si tratta semplicemente di un professionista che rispetta sè stesso, il proprio ruolo, la persona che ha di fronte e che deve essere tutelata, essendo bisognosa di cure e soggetto “passivo” rispetto all’ organizzazione alla quale si è rivolta. Tutto ciò si compensa in una sola parola: etica. Quella che tutti noi medici dentisti iscritti all’Albo professionale abbiamo ben presente nella nostra mente e alla quale tutti i giorni facciamo riferimento in ogni nostro atto clinico e comportamentale.

Ci risponderai: allora perché viene detto che molti medici non si comportano nello stesso modo e si piegano ai voleri della proprietà? Non c’è una risposta universale. Anche fra i giornalisti ne esistono molti che si chinano alle esigenze dell’editore o dello sponsor di turno. È l’animo umano, specie di coloro che le tentano tutte pur di trarre la propria convenienza, ma non è né può essere la regola, e certamente essa non lo è per la nostra categoria. 

Anna è una collega “normale”: l’eccezionalità è chi non si comporta come Lei.

E permettimi quindi di inviare allora i complimenti a tutti i dentisti italiani.

Carlo Ghirlanda Presidente Nazionale ANDI

Articoli correlati

Centrale il ruolo delle CAO nell’attività di verifica su autorizzazioni e pubblicità e maggiore dialogo tra tutti i soggetti coinvolti


Le nuove disposizioni sulla pubblicità sanitaria entrate in vigore dal primo gennaio con la promulgazione della Legge di Bilancio 2019 (Art.1, comma 525 e 536, legge n. 145/2018) sono in...


Egregio Direttore, approfittiamo dal suo bell’editoriale pubblicato Domenica scorsa per rendere noto uno dei temi che il comitato A.M.I.C.O. (Associazione Medici e Igienisti Centri...


Sono stati i militari del NAS di Salerno, nell’abito di una attività di controllo di studi medici ed odontoiatrici della zona, a rilevare l’anomalia amministrativa di uno studio dentistico di...


Emendamenti, proposte di legge, anni di denunce, richieste, comunicati e parole invocando la necessità di tutelare i pazienti dai presunti pericoli che “il capitale” porterebbe nelle bocce dei...


Altri Articoli

La Delibera del Comitato Centrale FNOMCeO sulle ‘Raccomandazioni nell’interpretazione del messaggio informativo in odontoiatria’ si presta a molti commenti e letture.Quella più ingenua è il...

di Norberto Maccagno


Italiani confermano di preferire per gli acquisti la grande distribuzione mentre calano le vendite in farmacia. Crescono gli acquisti online


Gli iscritti in ritardo con i pagamenti potranno godere di una serie di agevolazioni, ridotte le sanzioni per chi si mette in regola prima dell’accertamento


Sconti per i soci ma anche l’impegno a non operare in forma diretta verso i pazienti


Udienza alla FNOCMeO, Papa Francesco ai medici: non assecondate la volontà di morte del malato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi