HOME - Lettere al Direttore
 
 
22 Maggio 2019

L’ASO deve diventare una professione “neutra” e non solo in rosa. Le riflessioni del dott. Corradini


Faccio seguito all’interessante intervento in tema ASO di Maria Gaggiani, docente del Corso Reg. Marche.Condivido appieno il merito, ma emerge uno scontato riferimento all’ASO come “Professione rosa” intesa come esclusiva del genere femminile.

Mi auguro invece che anche molti giovani di genere maschile adiscano a questa interessantissima e completa professione di interesse sanitario quale è appunto l’ASO.  Il loro apporto e crescita numerica porteranno certamente rinnovamento, qualità paritaria e cambiamento.

Suggerisco inoltre di intendere l’acronimo ASO, non solo come Assistente di STUDIO Odontoiatrico, che sarebbe riduttivo, bensì in modo più estensivo ove S sta per Studio/STUTTURA e promuovere, nella Struttura, la presenza esclusiva appunto dell’ASO a livello autorizzativo e controllo Ordinistico. 

Alla luce del ruolo conferito in Normativa all’Ordine quale componente del Comitato Scientifico della Scuola ASO Regionale. Infatti le realtà organizzate necessitano di ASO qualificati e alla luce delle normative in evoluzione auspico che tutti i professionisti che intendono lavorare in sistemi organizzati, si configurino come StP-Società tra Professionisti, con l’iscrizione all’Ordine e quindi poi richiedendo all’Ordine stesso anche tutele (e non solo pagare una quota aggiuntiva).  

Dott. Massimo Corradini: Medico Dentista – Trento 

Articoli correlati

Presentate le integrazioni al programma di odontoiatria sociale già attivo nella Regione


Austa (CAO Asti): serve chiarezza su quelli che possono garantire l’esenzione dall’obbligo di attestato ASO


L’esperto: DPCM e Regioni hanno chiaramente indicato fino quando poter assumere una ASO senza qualifica ed entro quale data deve conseguire l’attestato


Da oltre mezzo secolo l’Acse, l’ambulatorio dei Padri Comboniani, di via del Buon Consiglio a Roma, rappresenta un punto di riferimento per tutte quelle persone costrette ai margini della vita...


“C’è ancora molta incertezza sulla questione dell’inquadramento contrattuale delle ASO per l’esenzione dall’obbligo di conseguimento dell’attestato di qualifica professionale previsto...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi