HOME - Lettere al Direttore
 
 
02 Ottobre 2019

ASO e inquadramento errato al centro impiego: SIASO invita a rivolgersi al Giudice

I legali del Sindacato sosterranno le cause per ottenere il giusto inquadramento. Intanto il Segretario Magenga minaccia azioni legali nei confronti dell’ASO che lamentava difficoltà


Gentile direttore, desidero fare il punto su due diversi fatti, che riguardano articoli pubblicati proprio da Odontoiatria33. In data 24 settembre u.s. è comparsa su Odontoiatria 33, una lettera indirizzata a Lei, direttore, da parte di una ASO (o almeno dice di esserlo). La Signora in questione si meraviglia del fatto che la Sua rivista, direttore, dia molto spazio alla sottoscritta e quindi al sindacato SIASO.

Scrive: “Da qualche tempo però sono meravigliata dello spazio dato alla signora Magenga e più volte mi sono trattenuta dallo scriverle, ma l’ultima lettera……..molte argomentazioni  che utilizza la signora Magenga…….sembrino quelle di una responsabile di centri di formazione privati per ASO, interessata ad aumentare i propri introiti personali attraverso l’aumento delle iscrizioni ai corsi, che ricordo, costano intorno ai 1.400 €.”


Rispondo a questa volgarità in modo preciso:

1) – la Signora allude ad una possibile mia collusione con interessi economici ai corsi di formazione.

a - ne risponderà sul piano legale,

b – l’ignoranza è cattiva maestra: i corsi NON sono corsi privati. I corsi sono  organizzati dalle scuole  autorizzate/accreditate dalle  regioni di competenza e i titoli rilasciati sono documenti pubblici che hanno valore su tutto il territorio nazionale. Riguardo il costo, la signora non è informata. I costi variano a seconda della scuola e della proposta formativa, dai 1.400 ai 2.800 euro e più. I costi sono alti? E in base a quali parametri? La signora si chiede, forse, chi sono i docenti e come vengono pagati? O pensa che facciano centinaia di ore di lezione gratis, si chiede forse come viene proposta la formazione? Quando verranno erogate le lezioni? Se ci saranno impiegati da pagare extra perché alcune lezioni hanno luogo il fine settimana? No. Ovviamente non lo fa ma lascia trasparire il fatto che i corsi abbiano un costo troppo alto. Se pensa che qualcuno ci speculi, vada a cercarlo nelle Regioni di competenza.

c – se alla Signora non piace il DPCM come è stato formulato, lo dica ad ANDI, AIO, CAO  che lo hanno fatto, perché parla male della sottoscritta che peraltro non è mai stata invitata, nonostante ripetute richieste, ai tavoli di lavoro?  

2) -  scrive ancora: … “molte argomentazioni che utilizza la signora Magenga” Quali sono? La signora butta lì “molte argomentazioni” ma non entra nel merito di nessuna. E’ il solito metodo: si butta lì una frase denigratoria, non si precisa nulla, ma tanto, insulta, insulta, qualche cosa resterà: la calunnia è un venticello…

3)      - “i consulenti del lavoro o i centri per l’impiego le hanno inquadrate in modo errato come impiegate, addette alle pulizie o perfino igieniste”. E allora? Cosa c’entra il SIASO e cosa c’entra la  Magenga? Una via da percorrere, per chi è stato inquadrato malamente dal consulente del lavoro o dal centro per l’impiego (che poi significa che è stato il datore di lavoro ad inquadrarle male), è quella  della denuncia: si chiama il SIASO Confsal e si denuncia il fatto, dando mandato ai legali del sindacato di rappresentarli in giudizio. Quando il tribunale competente emetterà la sentenza, riconoscerà anche gli anni di servizio. Ed è quello che faticosamente il SIASO sta facendo per aiutare decine di lavoratrici in difficoltà. Ma questo significa avere il coraggio di andare in tribunale. No, per carità, brontolare, calunniare e non fare assolutamente niente, perché piangere è diventato lo sport nazionale. E’ il sindacato dei dentisti (ANDI) che ha firmato un accordo con il Ministero della Salute contenente criticità importanti contro i diritti dei lavoratori e il SIASO Confsal cerca adesso di risolverli.

4)  Il 26/09/2019 intervengono nel merito le presidenti di due associazioni di categoria.“abbiamo cercato immediatamente di affiancare le Regioni nel difficile compito di recepimento del DPCM e lanciato richieste di ascolto a chiunque potesse avere competenze e possibilità per aiutarci a fronteggiare questo delicato quanto difficile momento”. 

A chiunque? A chi? Le poche regioni con le quali le predette hanno lavorato, hanno emesso regolamenti vergognosi, uno tra tutti il recepimento della Provincia Autonoma di Trento che dice al punto “3.7. Organi del corso:Sono organi del Corso: il direttore del corso, il coordinatore del corso ed il Comitato scientifico didattico. Detto Comitato scientifico didattico è composto da: il dirigente responsabile dell’Ente formativo in qualità di Direttore del corso, il coordinatore del corso dell’Ente formativo, N. 1 Odontoiatra designato dalla Commissione odontoiatri dell’Ordine provinciale dei Medici e Chirurghi, N. 1 Odontoiatra designato dall’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari, N. 2 Odontoiatri docenti del corso di cui uno designato da ANDI e uno da AIO, N. 1 ASO docente designato da A.I.A.S.O.” 

Quindi, ANDI, AIO, AIASO si inseriscono a pieno titolo negli organi del  corso previsto dalla PA di Trento e saremmo noi i collusi? E non solo. Ricordiamo che proprio AIASO patrocinava il Centro Europeo di Formazione che vendeva agli ASO corsi al costo di 2.000/2.600 euro, “riconosciuti in tutti gli studi privati” come  recitava il pezzo di carta che veniva consegnato a fine corso, che era come dire che non valevano assolutamente nulla. Smettiamola con le mascalzonate e lavoriamo per il bene comune! 

Il Direttivo SIASO Confsal: Fulvia Magenga, Silvia Alessandra Terzo, Adriana Pirola, Eloisa M. Gentili, Elisabetta Ammassari, Monica Mercuri, Tiziana Di Natale, Nunzia De Ruvo, Lucia Toscano, Marzia Biano, Mary Priod, Mauro Betti.  

Articoli correlati

Parere positivo dalla Conferenza Stato Regioni all’accordo di proroga di 12 mesi per assumerne ASO non qualificate


Domani potrebbe arrivare il primo via libera necessario per prorogare di un anno le scadenze previste dal nuovo profilo ASO su assunzioni


La settimana che ha preceduto questa, speriamo, penultima domenica del #iorestoacasaltrimentiilvicinochiamaivigli, è stata connotata da buone notizie (guardando con ottimismo) anche per il settore...

di Norberto Maccagno


Scaduto il termine per assumere ASO non qualificate, AIO si appella al Ministro chiedendo di approvare al più presto le modifiche al profilo già concordate nelle riunioni ministeriali


Abbondanza: l’emergenza pandemia ha di fatto “congelato” anche questa scadenza, “sollecitiamo il Ministero a dare risposte”


Altri Articoli

L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni