HOME - Lettere al Direttore
 
 
08 Ottobre 2019

SUSO critico sull’accordo tra Invisalign ed ANDI

Chiarello: In ortodonzia il momento diagnostico è un elemento imprescindibile, non si deve ridurre alla semplice consegna di due mascherine


Caro Direttore, 

Comprendo le ragioni di marketing che una multinazionale debba necessariamente perseguire, ma non mi è chiara la logica del recente accordo fra una grande azienda commerciale che si impegni a non aprire negozi operanti in forma diretta sui pazienti ed un Sindacato di odontoiatria generale. In primis perchè l’impegno assunto dalla multinazionale suona come una contropartita inaccettabile ed inutile (essendo impensabile stringere accordi con tutte le aziende in considerazione di questa eventualità). 

Per quanto riguarda il Sindacato, invece, ritengo che la apparente convenienza economica per i suoi associati non possa competere con l'interesse dell'intera categoria. 

Per stabilire una linea condivisa da tutti, rivestita quindi della necessaria autorevolezza, noi riteniamo opportuno valutare insieme ad altre Associazioni se queste logiche commerciali possano confliggere con il ruolo diagnostico che caratterizza la nostra professionalità. 
Su questo tema abbiamo raccolto molte opinioni: ne è emerso un orientamento generale che considera il momento diagnostico come elemento imprescindibile, assolutamente necessario per formulare il piano di trattamento, attraverso un'attenta valutazione del paziente effettuata in prima persona, con visita accurata e ausilio di mezzi diagnostici ritenuti più opportuni. 

L’impegno dei Sindacati di Odontoiatria generale è contro chi vuole mettere in discussione le prescrizioni e i piani di trattamento redatti dai colleghi aderenti ai Fondi Integrativi, con dinamiche economiche che rischiano di sconfinare nell'esercizio abusivo professionale.  Simili battaglie noi le portiamo avanti contro chi non è abilitato e che, nell'illusione di facili guadagni, faccia commercio in luoghi privi di requisiti, di inadeguati presidi ortognato, essendo sprovvisti del necessario supporto diagnostico specialistico. 

Non si tratta di essere selettivi, ma di difendere i colleghi da facili illusioni e trappole con sequela di contenziosi legali (buona parte di quelli ortognato riguarda ormai gli allineatori).  Noi ortognatodonzisti non ci stiamo a classificare i casi in facili, medi, difficili secondo il numero e la posizione dei denti da "raddrizzare".

Noi non spostiamo denti, ma interagiamo con delicate regolazioni fisiologiche che determinano le funzioni vitali dell'organismo, impiegando, nel far questo, molti anni di studio e di impegno personale difficilmente comparabili con un piano di trattamento a distanza tramite fotografie. Tutto questo perché, banalizzando l'atto terapeutico, l'ortognatodonzia non si riduca per il paziente, alla semplice consegna di due mascherine "invisibili", come scritto sul sito: aggettivo decisamente improprio, perchè l'Ortognatodonzia non è un gioco di prestigio.  

Presidente Gianvito Chiarello, Sindacato Unitario Specialità Ortognatodonzia (SUSO)   

Articoli correlati

Sindacati odontoiatrici divisi. Chiedono un rinvio AIO e SUSO, schierata per le elezioni nei tempi previsti ANDI che scrive a Conte  


Lettera aperta al presidente ENPAM Alberto Oliveti del presidente SUSO Gianvito Chiarello che chiede il rinvio al prossimo autunno


Chiarello:''provvedimenti che consentirebbe ad ENPAM di erogare sussidio a sostegno dei dentisti che hanno interrotto l’attività''


Il Consiglio Nazionale SUSO ha deliberato di rinnovare grafica e simboli del logo del Sindacato


Nel fine settimana a Bologna la manifestazione biennale “fiore all’occhiello” del Sindacato degli Ortodontisti (SUSO)


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d