HOME - Lettere al Direttore
 
 
17 Gennaio 2020

Obbligo di tracciabilità dei pagamenti e detrazioni fiscali

Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Egregio direttore,

la recentissima novità introdotta dalla legge finanziaria che esclude la possibilità di detrarre le spese sanitarie se sostenute in contanti, ma solo nelle strutture private, sembra essere la più importante e seguita in questi primi giorni dell’anno con prese di posizione varie da parte di sindacati, istituzioni, associazioni di consumatori. 

Ma sembra, a mio modesto avviso, che sfugga quella che è la vera questione: il diritto del paziente alla salute, il diritto di scegliersi il curante, il diritto di affrontare la spesa come meglio crede. Infatti la Costituzione stessa lo afferma come diritto inalienabile, tanto è vero che lo Stato stesso prova a farsene carico attraverso il Sistema Sanitario pubblico, o prevedendo forme di risparmio fiscale qualora la prestazione non sia prevista dai Lea o, come spesso accade, possa essere fornita solo in tempi biblici. 

Per l’odontoiatria a oggi (dati ISTAT) solo l’11 per cento della popolazione adulta si rivolge al sistema pubblico o al convenzionato. Il restante 90 per cento? In spesa privata. 

Nulla voglio dire sulla ratio dell’incentivo ai pagamenti tracciabili, se non che, ancora una volta, si cerca di attribuire a noi la veste di evasori impenitenti da redarguire; nulla voglio dire qui sui numerosi punti oscuri che ne renderanno macchinosa l’applicazione.Sarà compito del sindacato far sì che non si traduca in maggiori adempimenti, maggiore burocrazia, maggiori costi per gli studi.

Questa giustamente è una battaglia “corporativa” e va combattuta con convinzione e spero risultati dalle varie sigle, nei modi, nei tempi e nelle sedi opportune. Ma la vera battaglia che va fatta a difesa di tutti i cittadini è far notare al legislatore che in Costituzione non trovo scritto che l’esercizio dei propri diritti dipenda dal possesso di un conto in banca.

E si fa non citando penosamente a sproposito i disagi della “povera vecchina”, ma manifestando tutta la propria indignazione per una norma profondamente discriminatoria, lesiva dei diritti fondamentali. Le regole, giuste o sbagliate, devono essere uguali. Per tutti. E’ una questione di civiltà.

Dott. Gian Paolo Damilano, presidente CAO Cuneo  

Articoli correlati

Il dott. Cappellin mettere in guardia i colleghi e segnala pubblicamente queste attività a Ordine e SIndacati


Il commento dell’avvocato Silvia Stefanelli alla sentenza del TAR che impone all’Ordine di consentire l’accesso agli atti delle sentenze disciplinari


Per “semplificazione” si intende quella per i cittadini o quella per i funzionari pubblici? E’ il dubbio dl dott. Mele che porta alcuni esempi di semplificazione burocratizzata


Per esperienza personale, il dott. Cappelin afferma: ‘’il bene del paziente è l’unica impostazione che, al di là di tante parole, può creare realmente valore per tutti’’


''Cambiare le parole è spesso un modo per fare percepire la realtà in modo differente e quindi ‘vendere’ un diverso punto di vista'', dice motivando


Altri Articoli

Per l’Associazione sarebbe chiara la violazione delle norme sulla concorrenza da parte delle società che gestiscono il welfare aziendale che offre servizi odontoiatrici


Dalla Giornata Mondiale dei Farmacisti un messaggio verso una maggiore collaborazione. SIdP conferma: fondamentale nella gestione dei farmaci e degli ausili per la salute orale prescritti dallo...


L’obiettivo: individuare le soluzioni e far funzionare al meglio l’odontoiatria italiana, rendendo un migliore servizio per tutti i cittadini e i professionisti coinvolti


Alla presenza del Magnifico Rettore prof. Enrico Gherlone, partita la quinta edizione del corso che punta ad approfondire il tema del management e del marketing nel settore odontoiatrico


Presentato il suo nuovo sito internet con una nuova veste grafica e una soluzione di e-commerce migliorata, che offre una procedura d’ordine semplificata e più efficiente


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio