HOME - Lettere al Direttore
 
 
13 Settembre 2021

Vaccinazione obbligatoria e ruolo dell’Ordine

Brugiapaglia (CAO Ferrara): “siamo favorevoli alla vaccinazione ma pretendiamo il rispetto di quanto è contenuto nella norma, senza interpretazioni personali che potrebbero essere contestate con le possibili conseguenze”


Egregio Direttore, come da Lei giustamente osservato, la norma relativa all'obbligo vaccinale per il personale sanitario - sia pubblico che privato - è scritta malissimo e, come si è potuto osservare in questi mesi, di difficile applicazione.

Non so chi l'abbia scritta e nemmeno se i suoi evidenti limiti siano stati recepiti dagli addetti ai lavori. Ma è certo che, se ci si attiene allo stretto contenuto, ne deriva che le Asl, già a conoscenza dei nominativi dei dipendenti del SSN, essendo venute in possesso dei nominativi dei liberi professionisti Medici e Dentisti, dei loro collaboratori e dipendenti, sono tenute a verificare l'eventuale inosservanza dell'obbligo vaccinale.  L'adozione dell'atto di accertamento da parte dell'Azienda Sanitaria Locale, determina la sospensione dal diritto di svolgere quanto ben noto e riportato dalla norma. Ne consegue che è l'ASL a comminare la sanzione e deve darne tempestiva comunicazione all' Ordine dove è iscritto l'inadempiente. L'Ordine a sua volta, altrettanto tempestivamente, comunicherà all'interessato la sanzione inflittagli dall'ASL.

Francamente, sulla base dei contenuti della norma, non capisco per quale motivo ci si debba attendere che siano gli Ordini a comminare la sanzione.

In Italia, come nella maggior parte del mondo occidentale, alla base delle Leggi, c'è il Diritto Romano ancora attuale. Una delle sue basi è la seguente: "Ubi lex voluit dixit, ubi noluit tacuit".
Mi risulta che alcuni Ordini abbiano deciso - con varie modalità - di procedere alla sospensione dei Medici e dei Dentisti inadempienti. Forse per timore di poter essere ritenuti inattivi e non sensibili al problema o, non mi sento di escluderlo, per smanie di protagonismo.  Forse, complice i limiti della norma, le ASL non se la sentono di accollarsi tutta la responsabilità di simili decisioni e cercano un sostegno da parte degli Ordini.
Ma vorrei far presente che, trattandosi di un campo che comporta valutazioni deontologiche, per l'interesse della salute dei cittadini, gli Ordini hanno anche altri campi di intervento, di azione, senza aver necessità di addentrarsi in aspetti non previsti dalla
norma.   

Dott. Cesare Brugiapaglia: presidente CAO-Ferrara    

Articoli correlati

Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Entrerà in vigore tra un mese e tocca tutti i luoghi di lavoro, anche quelli privati e professionali. Chi non lo avrà sarà sanzionato, sospeso dal lavoro ma non licenziato


La sospensione non è disciplinare ma ha finalità cautelare e non disciplinare, avendo l’unico scopo di prevenire la diffusione del contagio e di proteggere i pazienti


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio