HOME - Lettere al Direttore
 
 
30 Settembre 2021

Controlli annuali degli apparecchi radiografici

Il presidente Brugiapaglia (CAO Ferrara) sollecita un dibattito che porti alla correzione del testo legislativo in modo da ridurre gli adempimenti 


Egregio Direttore,
le chiedo un po’ di spazio per tornare a discutere di un argomento che lei ha già trattato e sul quale anch’io ho fatto delle considerazioni: quello dei controlli annuali dei radiologici endo-orali che, invece, ho la sensazione sia sottovalutato da alcuni dei miei colleghi.

Il mio intervento (da remoto) in occasione dell'Assemblea dei Presidenti CAO, tenutasi a Caserta il 9 e 10 luglio, mirava ad evidenziare come l'annualità dei controlli - decisa dall'Italia per gli endo-orali con il Decreto 101/2020 - fosse assolutamente fuori luogo, sia per il fatto che non è esplicitamente stabilita dalla Direttiva Euratom 2013/59  (Direttiva Madre che si limita a parlare genericamente di periodicità, ma guardandosi bene dal quantificarla), sia per il fatto che ci sono enormi differenze tra i vari Paesi dell'Unione, alcuni dei quali prevedono i controlli ogni tre anni, altri ogni cinque anni, altri ancora ogni 10 anni. Da ciò deriva, quindi, un fatto ancora più grave: che l'Italia abbia recepito la Direttiva Madre, in modo più restrittivo rispetto a quanto previsto dalla Direttiva stessa, così violando la norma che prevede che il recepimento di una Direttiva Europea non possa contenere aspetti più rigorosi rispetto ai contenuti della Direttiva stessa.  Questo pesante errore, sfuggito, evidentemente, agli addetti, ha delle ripercussioni non trascurabili sulla gestione degli studi odontoiatrici, con possibili ricadute anche sui nostri assistiti.  

Dopo lunga discussione, per cercare di chiarire il tema, c'è stata parziale condivisione sulla mia posizione ma, come risposta, ho ricevuto che non è prudente, al momento attuale, procedere ad una correzione del Decreto  101/2020, per evitare conflittualità con il Ministero. Ma tale paventata possibilità di conflitto con il Ministero, per la correzione di errori commessi dagli estensori del decreto di recepimento, non è affatto comprensibile vigendo una norma che prevede 24 mesi di tempo, dalla data della sua entrata in vigore, per la correzione del testo di derivazione comunitaria. Le correzioni al testo sono quindi del tutto legittime poiché istituzionali. Alcune minime correzioni sono già state apportate e pubblicate e le associazioni di categoria (ANPEQ e AIFM) le raccolgono tra i propri iscritti perché il testo del 101 non sia contestato dalle competenti Commissioni Europee.

Speravo, in occasione dell'Assemblea dei Presidenti CAO, tenutasi questo fine settimana a Riccione, che si tornasse a parlare di questo argomento, ma la discussione si è cristallizzata sulla questione del ruolo degli Ordini e delle CAO verso i sanitari non vaccinati.
Ma anche la periodicità dei controlli in Radiologia Odontoiatrica andrebbe visto tra i problemi prioritari per eliminare tempo e denaro del personale odontoiatrico senza alcun beneficio di ritorno per il paziente, con ciò riservando a specialisti in fisica medica e ad esperti di radioprotezione una giusta assegnazione dei compiti di loro competenza.

Dott. Cesare Brugiapaglia Presidente CAO - Ferrara


Articoli correlati

Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


Le considerazioni e motivazioni della dott.ssa Rossetti, supportate dalla giurisprudenzaE dalla risposta interlocutoria dell’Istituto Nazionale del Lavoro 


Circolare FNOMCeO informa delle disposizioni previste da una nota dell’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione


Il Decreto prevede tutta una serie di adempimenti burocratici, tra questi la registrazione degli eventi avversi e dei singoli esami radiografici. Ecco cosa e come fare 


Il dott. Balduzzi evidenza come la norma sia, anche, in contrasto con le indicazioni sulla manutenzione previste dai produttori ed invita i sindacati a sollecitare una modifica normativa 


Altri Articoli

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Scoperti a Torino ed in provincia di Piacenza. L’Ordine di Brescia invia gli elenchi dei sospesi al NAS per effettuare verifiche


Circolare della FNOMCeO agli Ordini provinciali con le prime indicazioni sui passaggi per ottemperare a quanto disposto con il nuovo Decreto su estensione dell’obbligo vaccinale 


Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi