HOME - Medicina Legale
 
 
23 Febbraio 2017

Incontro CAO Roma ed AGCM sulla la pubblicità scorretta. Pollifrone propone un Osservatorio sulla pubblicità sanitaria


Dopo la segnalazione del messaggio pubblicitario che informava di un accordo per il Comune di Roma per impianti a tariffe agevolate, il presidente CAO Roma Brunello Pollifrone (nella foto) è stato ricevuto ieri 22 febbraio da un funzionario dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per fare il punto sulla vicenda.

Presidente Pollifrone che, stando a quanto riportato in una nota, ha ribadito che l'attività professionale dell'odontoiatra non può essere "considerata una merce al pari di prodotti venduti sugli scaffali dei negozi".

"Il principio della tutela della salute -art. 32 della Costituzione e fondamento etico del nostro Codice Deontologico- si realizza anche attraverso una corretta e veritiera informazione sanitaria", spiega Pollifrone evidenziando "come le informazioni scorrette e ingannevoli, spesso inducono i pazienti a valutazioni erronee, comportando una lesione dei loro diritti fondamentali e un pregiudizio per chi opera nel rispetto delle regole".

"Non siamo contrari alla libertà di scelta e alle ricadute positive delle molteplici offerte di servizi sanitari - ha detto il presidente CAO Roma- è tuttavia nostro obbligo istituzionale cercare di contrastare gli abusi di un'attività informativa e comunicativa che, come scritto nel nostro Codice, deve sempre avere "la necessaria cautela" (art. 55), non sia arbitraria e discrezionale, ma obiettiva, veritiera e corredata da dati oggettivi e controllabili" (art. 56)".

Pollifronte che ricorda all'AGCM che in molti Paesi europei come Belgio, Francia Grecia, Islanda, Lussemburgo, Malta, Romania, Portogallo, Slovacchia, Croazia, Slovenia, Cipro, Ungheria, la pubblicità sanitaria è vietata oppure fortemente limitata.

In attesa di una Legge regolamenti l'informazione sanitaria, ha concluso Pollifrone, "sarebbe auspicabile quantomeno istituire un Osservatorio sulla pubblicità sanitaria che scoraggi e limiti i fenomeni sopra descritti".

Articoli correlati

La presenza di lesioni nella cavità orale può essere un indizio di lesioni cerebrali traumatiche associate a violenza domestica. Potrebbero essere, pertanto, i dentisti i primi...


Il Ddl Concorrenza, approvato dal Senato ai primi di maggio, torna in discussione in Commissione Attività Produttive Commercio e Turismo alla Camera. Per accelerare i lavori e portare presto...


In ambito odontoiatrico spesso può accadere che si verifichino incidenti e complicanze legate alla salute del paziente o a errori del professionista, raramente possono capitare eventi avversi...


L'odontoiatria forense è una disciplina che si è evoluta molto oltre l'ambito della identificazione umana. Possiamo, infatti, distinguere nella moderna odontoiatria forense i seguenti...


medicina-legale     02 Maggio 2013

Utilitaria coreana

"Non ho soldi per andare dal dentista."Sentire qualcuno pronunciare questa frase dovrebbe essere motivo di preoccupazione per ognuno di noi e per la categoria nel suo insieme. Per molto tempo...


Altri Articoli

1.200 cliniche dentali presenti su tutto il territorio spagnolo apriranno le loro porte alle future mamme. Questi gli aspetti chiave da seguire suggeriti alle donne in gravidanza


Collaboratori, titolari di studio e team odontoiatrico, visti dal consulente di gestione. Le criticità, i consigli e le “soluzioni”


FESPA denuncia la mancanza di dotazione minima strutturale degli ambulatori Odontoiatrici del Verbano Cusio Ossola che ora rischiano la chiusura


A rischio 17 mila posti di lavoro, emendamento che impedirebbe ad una fascia considerevole di popolazione di accedere a cure odontoiatriche di qualità e a costi accessibili


Ghirlanda: ‘’nessuno chiede la chiusura di questi centri e, di conseguenza, non esiste alcun rischio occupazionale, sarà una loro libera scelta se adeguarsi alle regole’’


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi