HOME - Normative
 
 
26 Ottobre 2015

Sgravio contributivo per le assunzioni. Può convenire assumere entro fine anno


Sicuramente si dovrà attendere il testo definitivo che uscirà dopo il passaggio parlamentare, ma da quanto contenuto dal testo della legge di Stabilità 2016 appena approdata al Senato per la discussione e la sua approvazione, per chi sta valutando di assumere un nuovo dipendente potrebbe risultare conveniente farlo entro il 31 dicembre 2015.

Se quanto previsto nell'attuale testo verrà confermato dal Parlamento, per tutto il 2016 verrà mantenuto lo sgravio contributivo per le imprese ed i professionisti che assumono collaboratori a tempo indeterminato ma questo verrà ridotto, rispetto alle norme attuali, da 3 a 2 anni dimezzando anche l'esonero dei contributi che passerebbe dagli attuali 8.060 a 4.030 euro annui.

L'attuale misura prevede uno sgravio del 100% per 36 mesi (tre anni) fino a un massimo di 8.060 euro. Significa che la decontribuzione è totale per uno stipendio fino a 26mila euro lordi annui.

Fino al 31 dicembre 2015, come previsto dal Jobs Act, le agevolazioni sono previste per chi assume dipendenti a tempo indeterminato e chi stabilizza un lavoratore con contratto a termine.
Agevolazioni che non si applicano per i lavoratori che nei 6 mesi precedenti alla data di assunzione siano risultati occupati; quelli a tempo indeterminato presso qualsiasi datore di lavoro; relativamente a dipendenti che nei 3 mesi antecedenti al 1° gennaio 2015 abbiano già avuto con il datore di lavoro un contratto a tempo.

Con l'attuale testo della legge di Stabilità verranno estesi anche per il 2016 le agevolazioni ad oggi previste ma viene dimezzata la saglia annua. In pratica, spiegano gli esperti, "lo sgravio sarebbe totale per stipendi molto bassi, mentre e scenderebbe poi con l'alzarsi del salario".

Articoli correlati

Chi ha partecipato all’edizione di Expodental Meeting appena conclusasi a Rimini, ha certamente toccato con mano la rivoluzione digitale in atto nel settore odontoiatrico. Scanner, stampanti 3D,...


Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale entrano in vigore le norme contenute nel Decreto Crescita tra le quali il ripristino dell’Super-ammortamento al 130% per tutto il 2019. Rispetto a...


Per ora le novità per i liberi professionisti e titolari di partita iva introdotte con la Stabilità 2016 arrivano sul fronte delle modifiche introdotte al regime forfettario (per alcune...


La maggioranza di Governo punta a reintrodurre le sanzioni per medici, farmacisti e professionisti che non si dotano di lettore bancomat da utilizzare ove il paziente-cliente lo chieda. Lo prevede un...


Avete deciso di fare il grande passo, per convinzione o per necessità, ed aprire una partita iva per esercitare come odontoiatria, igienista dentale o odontotecnico (ovviamente a seconda...


Altri Articoli

Modalità e regole per richiederlo sono differenti per dentisti, igienisti ed odontotecnici. Per odontoiatri più restrittive e concessi ai primi che presentano le domande


Fiorile: ‘’è un momento difficile per tutti, ma dobbiamo considerare le pendenze economiche aperte nei confronti dei nostri fornitori’’ 


Domani la CAO decide sull'istituzione di un Gruppo di lavoro per definire delle linee guida comportamentali da adottare alla riapertura degli studi, per proteggere operatori e pazienti


L’appello del presidente SUSO che ipotizza, anche, ripercussioni sulla responsabilità dell’odontoiatra quando gli studi torneranno a operare senza limitazioni


Apprezzamenti per il primo webinar sull’implantologia tenuto dal prof. Marco Esposito. Da domani si replica con quello del dott. Gorni sui ritrattamenti endodontici


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP