HOME - Normative
 
 
02 Dicembre 2015

Lauree contraffatte o false. Giro di vite FNOMCeO che chiede maggiori controlli ai presidenti OMCeO


Da tempo FNOMCeO e CAO denunciano le difficoltà per i presidenti di Ordine nell'iscrivere i professionisti ai vari Albi in presenza di autocertificazione del titolo di studio o di decreto di riconoscimento se il diploma di laurea è stato conseguito all'estero.

Dopo alcuni recenti fatti di cronaca che il presidente FNOCMeO Roberto Chersevani giudica "clamorosi", la Federazione dei medici chirurghi ed odontoiatri invia una nota a tutti i presidenti provinciali di Ordine e CAO sollecitandoli a "procedere al controllo delle dichiarazioni sostitutive di cui agli art. 46-47 del DPR 445/2000, e successive modificazioni e integrazioni".

Ricordando che al fine dell'iscrizione all'Ordine professionale la legge prevede la possibilità di presentare un'autocertificazione, il presidente Chersevani invita i presidenti CAO ed OMCeO, "considerata la delicatezza della questione", prima di procedere all'iscrizione del professionista di "verificare presso l'Università che avrebbe rilasciato il titolo, l'effettivo conseguimento sia del diploma di laurea che dell'abilitazione".

"In buona sostanza -continua il presidente FNOMCeO- andrebbe data interpretazione estensiva alla norma di cui all'art. 71 primo comma del più volte citato DPR 445/2000", quello che prevede la possibilità di autocertificare il proprio titolo di studio.

Un impegno quello chiesto ai presidenti OMCeO e CAO, visto il crescente numero di laureati provenienti da università straniere o università italiane "convenzionate" con atenei stranieri, don certo facile ed immediato.

Norberto Maccagno

Articoli correlati

La Spagna è la meta preferita di chi viene in Italia


Iandolo (CAO): contingente che sfugge alla programmazione


Sembra essersi fermata la corsa all'estero per conseguire la laurea in odontoiatria e poi tornare a lavorare in Italia. Dopo il picco massimo registrato nel 2014 quando furono 417 gli italiani...


Leggendo la vicenda raccontata dalla stampa locale sembra di assistere al film in cui Totò vendeva la fontana di Trevi al turista credulone.Nella parte de turista un odontotecnico di Treviso...


La temuta "invasione" di cittadini italiani che dopo essersi laureati all'estero tornano per lavorare in Italia sembra essere cominciata. Secondo quando rilevato da Odontoiatria33 consultando i...


Altri Articoli

Storica sentenza di un tribunale australiano nei confronti di un anonimo paziente che invitava a stare alla larga da uno studio dentistico. Google dovrà fornire le generalità


Il “padre” della prima Legge sulla pubblicità sanitaria ci racconta come è nata e perché non fu applicata nella sua totalità e dice: “oggi più di ieri al paziente serve un Ordine che possa...


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


A scoprirlo il NAS di Trento, avrebbe assunto la direzione contemporaneamente in tre strutture e non era iscritto all’Albo provinciale dove esercitano


L’On. Raffaele Nevi chiede al Governo di adoperarsi per posticipare la prima scadenza del DPCM dell’ASO per dare al Governo il tempo per approvare le modifiche


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni