HOME - Normative
 
 
10 Febbraio 2016

La Cassazione conferma: la musica in studio non "paga" il diritto d'autore. Assolto dentista


La Corte di Cassazione (ordinanza n. 2468/16) ha accolto il ricorso di un dentista che era stato condannato al pagamento dei diritti d'autore alla Società Consortile Fonografi per "aver diffuso nel proprio studio dentistico fonogrammi oggetto di privativa".

Per la Cassazione il ristretto numero di persone che frequentano lo studio non può essere considerato "pubblico" e quindi la tassa non deve essere versata.

Nella sentenza i Giudici della Cassazione fanno riferimento alla sentenza della Corte di Giustizia europea a cui si era appellata ANDI per difendere i diritti di un proprio iscritto condannato al pagamento dei diritti d'autore per la musica diffusa in studio.

La Corte di Giustizia europea aveva sentenziato che lo studio professionale non era un luogo pubblico e quindi non soggetto al pagamento del diritto d'autore.

Altri Articoli

Lo rileva una indagine condotta da una associazione UK, intanto in Spagna l’Ordine denuncia una azienda per la vendita di sbiancanti con concentrazione di perossido superiore al consentito


Rinvio di un mese per problemi sul sistema informatico che gestisce la raccolta della documentazione


CAO Milano fornisce chiarimenti su compiti e responsabilità di verifica e sul ruolo del Direttore sanitario qualora venga a conoscenza che un collaboratore della struttura non è vaccinato


Aperte le preiscrizioni al Master universitario di 1° livello organizzata dal COI con la collaborazione dell’Università degli Studi di Torino che si terrà a partire da...


Agorà del Lunedì     20 Settembre 2021

Game changer….

Per il prof. Gagliani è questa la scelta che deve fare l’odontoiatra: riorganizzarsi per dare risposte alle “nuove” esigenze dei pazienti oppure arroccarsi in un giardinetto costituito di...

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio