HOME - Normative
 
 
01 Aprile 2016

Esercizio abusivo della professione. Per la Cassazione non è reato se il laureato all'estero è in attesa di riconoscimento del titolo e la documentazione è già in visione all'Ordine


Una recente sentenza della Cassazione (9873 del 9 marzo 2016) entra nel merito dell'esercizio della professione da parte di un soggetto, non iscritto all'Albo ma in possesso di una laurea in odontoiatria conseguita all'estero.

La vicenda presa in esame è decisamente complessa e tocca vari aspetti. Sintetizzandola viene proposto ricorso ad una sentenza di condanna a un anno di reclusione e 5mila euro di multa inflitta dalla Corte di Appello di L'Aquila nei confronti di un cittadino italiano per una serie di reati: lesioni, esercizio abusivo della professione odontoiatrica, falsa autocertificazione rilasciata all'Ordine di aver conseguito un diploma di laurea all'estero.

Nel motivare un parziale accoglimento del ricorso, solo per la rimodulazione della pena, la Cassazione ricorda che "con riferimento al reato di esercizio abusivo della professione", nel caso il soggetto sia in possesso di un diploma di laurea rilasciato in uno Stato estero, è coretto "escludere l'abusività della condotta solo nel caso in cui l'interessato abbia presentato domanda al Ministero della Sanità e questo, abbia accertato la regolarità dell'istanza e della relativa documentazione, trasmettendola all'Ordine professionale competente per l'iscrizione".

Nel caso in questione la documentazione era stata presentata dal soggetto indagato successivamente alla denuncia, in quanto all'epoca dei fatti contestati non era ancora laureato.

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Prima applicazione della nuova norma sull’abusivismo sanitario. D’Agostino (CAO): Legge Lorenzin si dimostra strumento efficacie


Sotto la lente del NAS l’attività svolta in una Srl odontoiatrica. Attrezzatura sequestrata e attività sospesa 


Finto dentista multato anche per non aver rispettato le norma anti Covid, ora al vaglio la situazione fiscale


Lo studio nei Quartieri Spagnoli era in pessime condizioni igienico sanitarie, denunciato il finto dentista


Altri Articoli

Nella classifica della tipologia di notizie più lette su Odontoiatria33, quelle ordinistiche quasi mai arrivano ai primi posti: salvo non trattino di procedimenti disciplinari e...


Prof. Lior Shapira, presidente dell’European Federation of Periodontology: “La cura orale dovrebbe far parte delle raccomandazioni sanitarie per ridurre il rischio di gravi esiti legati al...


Indagine SIdP conferma: i protocolli adottati anti Covid sono efficaci, meno dell’1% il tasso di contagio. L’odontoiatra informato si sente più sicuro sul luogo di lavoro


E’ la nostra identità digitale pubblica. Ecco come richiederlo e quali sono i provider che lo forniscono gratuitamente


Il Segretario Sindacale AIO Roma interviene su alcuni servizi che si offrono di procurare clienti allo studio odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP