HOME - Normative
 
 
17 Gennaio 2017

Spesometro al via le novità. Renzo (CAO): tradite le promesse, chiediamo almeno una proroga e nessuna sanzione


Dal 1° gennaio 2017, come previsto dalla Legge di Bilancio, entra in vigore il Nuovo Spesometro che obbliga i contribuenti ed inviare i dati delle fatture emesse e ricevute all'Agenzia delle Entrate non più annualmente ma ogni tre mesi. Inoltre il 10 aprile scade l'obbligo di invio dei dati del 2016 attraverso il vecchio Spesometro.

Secondo quanto approvato, ma sono attese ulteriori circolari esplicative, tutte le attività "passive di Iva" dovranno comunicare all'Agenzia delle Entrate ogni tre mesi i dati delle fatture emesse e quelle ricevute compresi i dati dell'ammontare di Iva a credito o a debito.

Questo strumento permetterà all'Agenzia delle Entrare di controllare e verificare in tempo reale i dati inviati e subito comunicare al contribuente eventuali anomalie che potranno essere chiarite oppure sanate versando quanto contestato.

Sono esonerati dall'invio del Nuovo Spesometro i titolari di partita iva che adottano la fatturazione elettronica.

Contrario a questo ulteriore obbligo burocratico il presidente CAO Giuseppe Renzo (nella foto) che in una nota inviata ai presidenti provinciali CAO precisa. "Non posso esimermi, in riferimento a questo ulteriore adempimento, di ricordare che, nonostante alcune rassicurazioni al riguardo, sembra permanere ancora l'obbligo per i professionisti di inviare i dati concernenti il Nuovo Spesometro".

Presidente Renzo che si riferisce alla "promessa" arrivata lo scorso anno, quando i medici e dentisti erano alle prese con l'invio dei dati attraverso il Sistema tessera Sanitaria, che avrebbe visto escludere queste categorie dall'obbligo per poi specificare qualche settimana dopo che l'esonero era solo per i dati trasmessi. Obbligando di fatto i camici bianchi ad utilizzare lo Spesometro per l'invio delle sole fatture ricevute.

"Sembra evidente -continua il presidente CAO- che siamo di fronte ad una inutile e burocratica duplicazione di incombenze di carattere, praticamente simile. La Federazione si sta occupando di evidenziare questa ulteriore criticità richiedendo quanto meno una proroga per quanto riguarda lo Spesometro ed un rinvio di qualsiasi sanzione al riguardo".

Norberto Maccagno

Articoli correlati

Mancano poco meno di due settimane alla scadenza del 31 gennaio 2018 entro la quale i dentisti devono trasmettere attraverso al Sistema Tessera Sanitaria la comunicazione con i dati delle fatture...


Lunedì 10 Aprile, oppure il 20 dello stesso mese a seconda che si tratti di soggetti IVA mensili o trimestrali, scadrà il termine entro cui inviare, attraverso lo Spesometro, i dati...


Sono molte le questioni aperte dalla circolare del MiSE sulla possibilità per le Società di capitale di essere registrate alla Camera di Commercio come attività odontoiatrica....


Entro il 31 gennaio 2017 medici e dentisti iscritti all'albo, ma anche le società di capitale, dovranno aver trasmesso attraverso il Sistema Tessera Sanitaria i datti delle fatture emesse nel...


La fatture per le prestazioni odontoiatriche o per i dispositivi protesici sono esenti Iva ai sensi del Dpr 633/72. Stesso Dpr che obbliga studi dentistici, igienisti dentali e laboratori...


Altri Articoli

In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni