HOME - Normative
 
 
27 Marzo 2017

Spesometro non sono da inviare i dati già trasmessi attraverso il Sistema Tessera Sanitaria. Accolte, in parte, le richieste di sindacati ed Ordine


A circa 15 giorni dalla scadenza (10 aprile) dell'invio dello Spesometro 2017 (anno 2016), un comunicato stampa dell'Agenzia delle Entrate annuncia l'arrivo di un provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle Entrate che introduce alcune "semplificazioni".

"In un'ottica di semplificazione degli adempimenti di natura tributaria -si legge nella nota- i contribuenti che hanno già trasmesso i dati al Sistema Tessera Sanitaria, compresi gli iscritti agli albi professionali degli psicologi, degli infermieri e ostetriche/i e dei tecnici sanitari (gli ultimi obbligati NdR), possono non indicare nel Modello polivalente dello Spesometro i medesimi dati".

Le Entrate accolgono, anche se solo in parte, quanto richiesto da ANDI e CAO nelle recenti audizioni parlamentari. Sindacato e Istituzione ordinistica avrebbero voluto il completo esonero probabilmente non concesso in quanto, attraverso lo Spesometro, l'amministrazione finanziaria controlla i versamenti Iva delle aziende che vendono ai dentisti materiali ed attrezzature.

Ovviamente, chiariscono le Entrate, "qualora risulti più agevole dal punto di vista informatico, eÌ possibile comunque inviare, oltre ai dati previsti dal Dl 78/2010 (art. 21, comma 1), anche i dati già trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria".

Nor.Mac.

Articoli correlati

Mentre gli ultimi ritardatari sono alle prese con l'invio dei dati delle fatture incassate (o rimborsate) nel 2016, il termine scade domani 9 febbraio, l'attenzione si sposta sul nuovo Spesometro e...


Denunciato in Abruzzo abusivo sia odontoiatrico che odontotecnico


La Guardia di Finanza ha denunciato a Nizza Monferrato (provincia di Asti) un diplomato odontotecnico, con trascorsi da imprenditore della ristorazione, per esercizio abusivo della professione di...


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi