HOME - Normative
 
 
07 Giugno 2017

Norma sulla compensazione del credito d'imposta. Le Entrate ci ripensano e semplificano la gestione


Sul filo di lana, la norma è entrata in vigore il 1 giugno, l'Agenzia delle Entrate è tornata sui suoi passi ed ha chiarito, semplificando le incombenze burocratiche in tema di in merito al pagamento delle tasse e contributi tramite Modello F24, soprattutto nel caso di compensazione dei crediti fiscali.

Secondo quanto stabilito dalla Manovra Correttiva attraverso il Decreto Legge n.50/2017 per coloro chi avesse dovuto effettuare compensazioni con qualsiasi credito fiscale (anche per il bonus Renzi) avrebbero dovuto utilizzare il servizio "Fisco on-line" dell'Agenzia delle Entrate ed utilizzare l'apposito programma per la presentazione della delega di pagamento e non il solito servizio di Home Banking per pagare l'F24.

Contro questo ulteriore adempimento burocratico si era schierata l'ANDI che aveva anche fatto presentare un emendamento ad hoc alla manovra finanziaria.

Dopo le critiche ricevute, l'Agenzia delle Entrate ha specificato che i crediti da 730, così come il "bonus Renzi", non hanno natura di crediti da ritenute e conseguentemente non rientrano nell'ambito di applicazione della nuova norma prevista dalla Manovra.

Quindi i dentisti, come gli altri professionisti e contribuenti, potranno nuovamente utilizzare il servizio di home banking messo a disposizione della propria banca per effettuare compensi fiscali relativi al "bonus Renzi" attraverso il pagamento del F24.

Articoli correlati

Un nostro approfondimento per capire come comportarsi quando si incassa, si preleva ma anche come gestire acconti, pagamenti rateali ed i rapporti con i fornitori


Ecco cosa sapere e come ci si può comportare con gli acconti. In vigore anche il credito d’imposta sulle commissioni per i pagamenti con strumenti tracciabili


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’On. Raffaele Nevi presenterà un nuovo emendamento che chiede il rinvio della norma di un anno. Sulla stessa linea le richieste dei CAF


Alla vigilia dalla scadenza, TSRM anticipa un’applicazione “morbida” dell’obbligo di invio dei dati delle fatture emesse al StS da parte delle nuove professioni sanitarie, Igienisti Dentali...


Altri Articoli

Grazie all’accordo con ANTLO si apre la sezione odontotecnica nell’area clinica ospitando contributi tecnici curati dai Docenti di ANTLO Formazione


Nisio: nel percorso è previsto il coinvolgimento di tutte le figure professionali che ruotano attorno al tema della formazione professionale, compresi i rappresentanti dei cittadini e dei pazienti


A tradirlo il tentativo di creare una società odontoiatrica in provincia di Trapani. Nei guai, tra gli altri, anche la cognata, un iscritto all’albo, un ex deputato ed il sindaco


Il presidente CAO di La Spezia porta la sua opinione sulla programmazione del numero di futuri dentista e puntualizza sulla differenza tra Odontostomatologia e Chirurgia maxillo-faciale


Uno studio spagolo ha analizzato l'impatto di Covid-19 sulla vulnerabilità auto-percepita e sui comportamenti messi in atto in relazione alle cure dentali e agli studi odontoiatrici   

di Davis Cussotto


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION