HOME - Normative
 
 
26 Giugno 2017

Ricetta non ripetibile, attenzione alla compilazione. Possibili sanzioni


Sono i farmaci per la cui prescrizione è richiesta una ricetta medica che deve essere rinnovata volta per volta -ad esempio l'Aulin per citarne uno largamente prescritto in odontoiatria- farmaci che possono determinare, con l'uso continuato, stati tossici o possono comportare, comunque, rischi particolarmente elevati per la salute.

Secondo quanto previsto dal D.lgs 219/2006 - pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 21 giugno 2006 - in attuazione della direttiva CE n. 2001/83/CE le ricette non ripetibili devono indicare nome e cognome del paziente oppure il codice fiscale, la tipologia del farmaco che viene prescritto, la data esatta di compilazione ed il luogo della stessa, i dati relativi all'eventuale esenzione oltre ai dati del medico prescrivente e la sua firma.

La ricetta ha validitàÌ limitata a 30 giorni.

L'errata compilazione comporta una sanzione che varia da 300 a 1.800 euro. Sanzionabile anche il farmacista che accetta una ricetta non compilata correttamente.

E' notizia di questi giorni, la fonte è l'OMOCeO di Latina che informa di 600 euro di multa inflitta a tre iscritti per errata compilazione di una ricetta riferita ad un farmaco inserito nell'elenco di quelli che necessitano una ricetta non ripetibile.

A questo link l'elenco dei farmaci per cui necessita di una ricetta ripetibile.

Articoli correlati

Quaranta (ANCAD) ricorda che la stessa legge regolamenta anche la vendita di anestetici ad uso odontoiatrico e mette in guardia depositi e dentisti


I pazienti adulti in terapia cronica con farmaci antiaggreganti e anticoagulanti, per malattie cardiovascolari o perché a rischio di tromboembolia, stanno aumentando sempre di...

di Lara Figini


Nei giorni scorsi a Verona, stando a quanto ha pubblicato la stampa locale, i genitori di una neonata nata morta avrebbero denunciato che la causa del decesso sarebbe da attribuire all’anestesia a...


Le patologie allergiche sono in aumento in tutto il mondo, pertanto anche l’Odontoiatra si trova sempre più frequentemente a lavorare con pazienti allergici, spesso senza avere ricevuto una...


Altri Articoli

Impressioni, considerazioni, suggerimenti ed attività da svolgere da parte del presidente di Italian Academy of Osseointegration Alfonso Caiazzo


Possibile pagarlo ai collaboratori dello studio odontoiatrico e del laboratorio odontotecnico che hanno lavorato in sede anche solo per qualche giorno 


Lettera aperta del presidente Ortec al presidente AIO Fausto Fiorile per l’invito rivolto ai dentisti di rispettare gli impegni con i fornitori


Mauro Marin sottolinea l’iniziativa del presidente Fiorile per l’appello alla correttezza ed invita gli odontotecnici italiani a comportarsi di conseguenza verso i propri fornitori


Cosa è previsto per quelli sanitari e quali sono (se applicabili) gli incentivi fiscali che potrebbero essere utilizzati per acquistare attrezzature e prodotti


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come deve essere organizzato lo studio al tempo di emergenza da coronavirus, i consigli del presidente SIdP