HOME - Normative
 
 
24 Luglio 2017

Il rispetto della normativa per l'impiego dei radiografici in odontoiatria. Questi i principali obblighi


Gli obblighi di legge per i detentori di apparecchi Rx fanno riferimento principalmente a due norme il dlgs 230/95 e Dlgs 187/00, per fortuna le norme sono nazionali e le regioni non hanno competenza in materia e non possono modificare i testi normativi. Tuttavia bisogna tenere conto che le ASL (ATS) sono organi ispettivi espressione delle regioni e il loro intervento di controllo si basa sulle differenti interpretazioni che ogni regione, anzi quasi ogni provincia o ufficio ASL, dà della normativa.

Di fatto le attuali misure di prevenzione previste da dette norme assicurano l'assoluta tranquillità degli operatori e dei pazienti. A conferma di ciò vi è la assoluta mancanza di danni da radiazione denunciati all'INAIL da parte del settore odontoiatrico, inoltre ove effettuato il controllo dosimetrico (attività non obbligatoria nel settore odontoiatrico) si è rilevato la costante negatività nelle verifiche. Per quanto limitato resta comunque da non dimenticare un rischio potenziale che consiste in danni probabilistici a insorgenza tardiva di effetti genetici sulla prole o di neoplasie maligne.

Veniamo quindi ai principale obblighi imposti dalla normativa:

  • La prima attività da compiere è quella di nominare un esperto, tale nomina dovrà essere inviata alla direzione territoriale del lavoro competente. Qualora l'Esperto qualificato sia abilitato dopo il luglio 2000, è necessario nominare anche un Esperto in Fisica Medica che si occuperà dei controlli di qualità;

  • 30 giorni prima della detenzione degli apparecchi radiologici dovrà essere inviata a ASL, DTL, ARPA e VF una comunicazione preventiva di pratica correlata di benestare preventivo redatto dall'esperto qualificato;

  • Effettuare i controlli di sorveglianza fisica e i controlli di qualità prima della messa in esercizio degli apparecchi e successivamente con cadenza periodica. Sulla periodicità si potrebbe aprire una lunga discussione, non esiste alcuna norma di legge che indichi in modo preciso la frequenza delle prove, prassi locali e linee guida internazionali sono talvolta discordanti. Credo sia comunque opportuno un controllo almeno biennale su endorali e OPT e almeno annuale sulle apparecchiature 3d Cone Beam;

  • Individuare e limitare gli ambienti in cui sussistono rischi da radiazioni;

  • Predisporre norme interne di protezione e sicurezza e controllare che tali norme siano rispettate;

  • Informare i lavoratori sui rischi connessi;

  • Evidenziare il pericolo di esposizione per donne in gravidanza;

  • Nominare un medico radiologo responsabile delle apparecchiature radiologiche, in tutti gli ambulatori in cui l'esercente (il titolare) non è abilitato a svolgere l'indagine clinica;

  • Aggiornare la documentazione in seguito alla sostituzione o all'istallazione di un nuovo apparecchio;

  • Denunciare all'INAIL per assicurazione infortuni sul lavoro;

  • Obbligo di aggiornamento formativo quinquennale per gli odontoiatri (dai 5 anni dal conseguimento della laurea)

Altri obblighi sono previsti dalla normativa vigente, anche in relazione al tipo di struttura ed al tipo di apparecchi.

A cura di: Massimo Di Gennaro CEO di AQS ITALIA Srl

Articoli correlati

O33cronaca     12 Ottobre 2020

CTS riduce la quarantena a 10 giorni

Le nuove indicazioni del Comitato Tecnico Scientifico per la ridefinizione della quarantena e dell’isolamento fiduciario. Tamponi anche dai MMG e pediatri


Si allarga e semplifica il sistema per richiedere i finanziamenti garantiti dalla Stato. Introdotte più garanzie al datore di lavoro in caso di contagio da Covid-19


Possibile presentare le domande, ma non ancora in tutte le regioni. L’assegno arriverà dall’INPS ma c’è anche la possibilità di farle anticipare dalle banche. E se il datore di lavoro...


Le indicazioni degli esperti: contattare i propri consulenti del lavoro. Chiarimenti dell'Associazione commercialisti su versamento contributi


Ancora dubbi su come poter gestire i collaboratori se lo studio risulta chiuso per l’emergenza da COVID-19. Il parere ed i consigli del Consulente SIASO 


Altri Articoli

Rinnovati i componenti della Commissione Albo Odontoiatri della provincia di Trento, questi gli eletti. 


Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Partecipa al webinar gratuito in programma sabato 5 dicembre alle ore 10.00. con il dott. Flavio Frisardi e la Dott.ssa Serena Pizzagalli


I dentisti di Italia, Spagna, Inghilterra lamentano cali di pazienti simili. Una ricerca ADA indica dentisti in affanno per riduzione del numero di pazienti assistiti


Si chiama Marketing Automation lo strumento che consente di capire l’efficacia della propria campagna di comunicazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali