HOME - Normative
 
 
07 Settembre 2017

Spesomentro posticipato obbligo d'invio. Questi gli esonerati e le sanzioni per il mancato invio


Il MEF ha posticipato al 28 settembre l'invio dei dati attraverso lo Spesometro, data entro la quale anche i contribuenti del settore dentale dovranno comunicare i dati delle fatture emesse e ricevute per il primo semestre del 2017, la seconda comunicazione dovrà avvenire entro febbraio mentre nel 2018 la comunicazione diventerà trimestrale.

L'obbligo riguarda tutti i titolari di partita Iva, mentre sono esonerati i contribuenti in regime forfettario ed in regime dei minimi ed i contribuenti che hanno esercitato l'opzione per la trasmissione telematica dei dati delle fatture emesse/ricevute (art. 1 c. 3 D.Lgs. n. 127/2015) o dei dati dei corrispettivi giornalieri (art. 2 c. 1 D.Lgs. n. 127/2015)

Chi invia, invece, le fatture emesse o riceve elettronicamente tramite il Sistema d'interscambio, non sono obbligati ad includere i dati di dette fatture nello Spesometro.
Devono invece reinviarli i dentisti che inviano già i dati attraverso il Sistema Tessera Sanitaria. Una stortura contro la quale da tempo ANDI si sta battendo.

Per chi non invia i dati con lo Spesometro le sanzioni prevedono 2 euro per ogni fattura non inviata con un limite massimo di mille euro che vengono dimezzati se l'invio viene effettuato entro 15 giorni successivi alla scadenza.

Articoli correlati

Arriva in extremis il Dpcm con la proroga dello Spesometro la cui scadenza era prevista per oggi 28 febbraio. Proroga anticipata qualche settimana fa dal Sottosegretario all’Economia. Con...


Come si deve comportare il medico o il dentista che invia i dati al STS in tema di Spesometro?Ad indicarlo, anche se indirettamente, è l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un quesito posto da un...


Per la pubblicità stop solo per quella sul gioco di azzardo, modifiche su redditometro e spesometro


La nuova scadenza dell'invio dei dati delle fatture emesse e ricevute nel secondo semestre 2017 passa dal 28 febbraio al 6 aprile. Alla stessa data è fissata la scadenza per le eventuali...


Altri Articoli

In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


La disparità di trattamento, in tema di aiuti causa pandemia, tra attività gestite da un iscritto ad un Albo professionale e quella da un cittadino munito di partita iva è...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni