HOME - Normative
 
 
10 Ottobre 2017

Crediti ECM per l'autoapprendimento. Ecco come ottenerli e richiederli


Tra gli strumenti formativi a disposizione di medici e dentisti per ottenere crediti formativi secondo il programma ECM vi è anche l'autoformazione, ovvero la formazione che il professionista pratica leggendo articoli di riviste, libri o altri strumenti didattici non accreditati. Tra gli strumenti formativi utilizzabili anche il Training clinico proposto da Odontoiatria33 a questo link.

"Quella dell'autoformazione è una modalità formativa che la Commissione Nazionale ECM ha voluto mantenere anche per questo triennio formativo"; spiega ad Odontoiatria33 Stefano Almini (nella foto) odontoiatra Componente della Commissione Nazionale ECM e Coordinatore del Gruppo di lavoro sulla Libera Professione.

"L'autoapprendimento (serio e responsabile) rappresenta un percorso che merita dignità e rispetto all'interno dell'aggiornamento del professionista sanitario. In questo senso,l'autoapprendimento può essere valorizzato e premiato. La Delibera della Commissione Nazionale ECM del luglio 2016 ha confermato infatti la possibilità di inoltrare la richiesta di riconoscimento di crediti ECM attraverso l'autoformazione, oltre ad aumentare l'elasticità temporale della acquisizione dei crediti nel triennio formativo".

"Questo strumento (identificabile, ad esempio, con la lettura di un testo, di un libro o di una rivista di valore scientifico) è già molto utilizzato in ambito odontoiatrico", continua Almini. "Accade però che l'odontoiatra pur essendo abbonato ad una rivista di settore e pur leggendo con attenzione i suoi contenuti, non considera il loro controvalore in crediti ECM. Nella logica, invece, di utilizzare al massimo tutte le modalità e le tipologie di aggiornamento intellettuale, l'autoformazione nella sua semplicità di utilizzo , al fianco da tempo alle consuetudini della libera professione, può certamente favorire l'acquisizione di crediti ECM . Con questa modalità formativa, si può infatti arrivare fino al 10% del proprio obbligo formativo triennale, quindi, nel caso un collega dovesse raggiungere 150 crediti nel triennio in corso, potrà strutturare il proprio aggiornamento anche verso l'autoformazione,fino ad ottenere, nello specifico, un massimo di 15 crediti ECM",assolutamente preziosi nella economia del sistema ECM."

Per ottenere il riconoscimento della formazione svolta attraverso questa modalità formativa, il medico o il dentista, può attivare la richiesta di riconoscimento al proprio Ordine oppure collegandosi direttamente al sito CoGeAPS (Consorzio Gestione Anagrafica Professioni Sanitarie) raggiungibile al link http://www.cogeaps.it . Potrà accedere all'Anagrafe Crediti ECM personale e nell'ambito delle "partecipazioni ECM", richiedere il riconoscimento dell'autoformazione nell'ambito dei propri "crediti individuali".

La richiesta può essere effettuata sul sito CoGeAPS previa presentazione di un'autocertificazione firmata in cui si indica la descrizione del materiale utilizzato per l'autoformazione (titolo dell'articolo o del libro, editore, anno pubblicazione, autore), il periodo in cui si è svolto lo studio ed i crediti che il singolo strumento possa valere; per esempio ogni Training proposto da Odontoiatria33 potrebbe valere 2-3 crediti ma la decisione spetta al proprio Ordine oppure al CogeAPS.

Per dimostrare l'avvenuta autoformazione attraverso i Training di Odontoaitria33 è possibile, al termine del percorso formativo, stampare una dichiarazione che contiene le informazioni necessarie da consegnare al proprio Ordine oppure allegare alla documentazione richiesta se inoltrate la richiesta attraverso il sito CoGeAPS.

Nor.Mac.

Articoli correlati

Basta seguire un telegiornale un talkshow o leggere le prime pagine di un qualsiasi quotidiano per avere la conferma di come l’elenco delle alternative ai divieti governativi,...

di Norberto Maccagno


Intanto FNOMCeO chiede ai presidenti di Ordine di sospendere gli eventi ECM in attesa di chiarimenti


La Commissione Nazionale ECM ha fatto il punto sul Dossier Formativo: un bilancio positivo ma con ampi margini di crescita per quello individuale, soprattutto tra gli odontoiatri 


Una modifica al Decreto di Agosto consente la ripresa dell’attività ECM anche attraverso eventi residenziali e corsi in presenza. Queste le linee guida adottate dai povider EQN


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Altri Articoli

Basta seguire un telegiornale un talkshow o leggere le prime pagine di un qualsiasi quotidiano per avere la conferma di come l’elenco delle alternative ai divieti governativi,...

di Norberto Maccagno


Aziende     30 Ottobre 2020

Informati, ispirati ed educati

TePe Share è un progetto per accrescere ulteriormente la consapevolezza riguardo l’importanza di una buona igiene orale


Concorso pubblico unificato, per titoli ed esami, per tre posti a tempo indeterminato. Le domande entro il 23 novembre 2020 


Molti i temi in agenda della neonata Commissione: dalla questione dell’abusivismo, alla sentenza del Consiglio di Stato, passando dall’organizzazione dei rapporti con le Commissioni territoriali...


Video incontro con Giacomo Derchi ed Enrico Manca con consigli, indicazioni e considerazioni su materiali e tecniche da utilizzare. Occasione anche per sfogliare insieme il loro libro edito da Edra


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Emergenza Covid ed odontoiatria: il punto con il presidente Iandolo