HOME - Normative
 
 
22 Maggio 2018

Privacy: sul sito del Garante la modulistica per nominare il DPO

L’invio, per i soggetti obbligati, deve essere fatto entro il 25 maggio


Il nuovo regolamento europeo sulla privacy, all’art. 37, prevede la figura del DPO - Data Protection Officer (in italiano Responsabile del Trattamento dei dati). Si tratta di un soggetto che ha compiti di consulenza e sorveglianza nei confronti del titolare del trattamento: per capire si può paragonae al RSPP nella sicurezza sui luoghi di lavoro. 

Lo studio odontoiatrico deve nominarlo? 

E’ questa una delle domande poste dai discenti che hanno seguito il corso online realizzato da Odontoaitria33 in collaborazione con lo studio legale Stefanelli, le risposte sono a disposizione dei partecipanti. La norma indica che deve essere nominato nelle attività con più di 250 dipendenti oppure nelle attività che trattano dati relativi alla salute su larga scala.

Per quanto riguarda uno studio dentistico tradizionale sembra di poter affermare che non vi sia un obbligo di nominare il DPO: seppure si trattino dati relativi alla salute non è (di solito) un trattamento su larga scala. Ma in caso di dubbio lo stesso Garante della Privacy si è espresso indicando l’opportunità di nomina. 

Per i soggetti interessati da venerdì 18 maggio sul sito del Garante della Privacy è disponibile la procedura on line per comunicare al Garante il nome del proprio DPO, nomina che deve essere fatta entro il 25 maggio, data in cui entrerà in vigore il regolamento europeo sulla privacy.  

Articoli correlati

L’avvocato Montaldo: attenzione all’utilizzo che se ne fa. La fotografia è anche un dato personale e, nel caso in specifico, un dato sanitario


Può invece imporre l’utilizzo dei sistemi di protezione. L’Autority interviene anche sulla possibilità di verificare se il dipendente si è sottoposto a vaccinazione oppure si è rifiutato


Utilizzare strumenti di telemedicina per “visitare” a distanza i propri pazienti può costituire una violazione della privacy, servono ulteriori consensi? Il parere del Garante 


Nessun problema di privacy per il triage effettuato prima della visita. Nel caso di un paziente con sintomi, allo studio non spetterebe il compito di comunicarlo ad Enti preposti alla salute pubblica


Dura presa di posizione della CAO Nazionale. D’Agostino: i dentisti devono poter tutelare pazienti e gli stessi operatori


Altri Articoli

La medicina è donna, l’odontoiatria ci sta arrivando ma la politica della professione è ancora in mano solo agli uomini con il rischio che le scelte che saranno fatte,...

di Norberto Maccagno


Il rapporto WHO che riconosce la salute orale come "parte integrante del benessere generale della persona"


Fra le principali richieste dell'Associazione: protezione legale e miglioramento al programma di protezione dei compensi


Introdotti nel nuovo impianto contrattuale strumenti capaci di fronteggiare la continua evoluzione del mercato del lavoro 


Fondazione ANDI organizza lunedì 8 marzo un webinar sull’importanza della prevenzione e dell’intercettazione precoce del fenomeno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP