HOME - Normative
 
 
06 Dicembre 2018

Le lauree estere conseguite contemporaneamente vanno riconosciute anche in Italia. Lo stabilisce la Corte di Giustizia europea


Gli Stati dell’Unione Europea devono sempre riconoscere i titoli universitari conseguiti in uno dei 28 Paesi europei, anche se sono stati ottenuti seguendo contemporaneamente due corsi di laurea.

A stabilirlo è, secondo l’agenzia ANSA, la Corte di Giustizia Ue a seguito di un pronunciamento su di una vicenda che riguarda proprio un caso italiano. 

Il riconoscimento dei titoli deve essere automatico purché risultino soddisfatte le condizioni minime di formazione stabilite dal diritto dell'Unione" chiarisce la Corte di Giustizia UE. 

La vicenda riguarda un cittadino italiano aveva conseguito all'Università di Innsbruck, frequentando contemporaneamente i due corsi, la laurea in medicina e quella in odontoiatria,  L'uomo aveva richiesto nel 2013 al Ministero della Salute il riconoscimento della laurea in odontoiatria, e nel 2014 quella di medico chirurgo. La prima domanda è stata accettata, la seconda respinta perché la laurea non è stata conseguita con modalità riconosciute dall'Italia, che non consente di essere iscritti a due facoltà contemporaneamente.  

La Corte di Giustizia, informa l’Ansa, ha invece stabilito che i titoli vanno sempre riconosciuti, purché "i requisiti in materia di formazione stabiliti dalla direttiva sulle qualifiche professionali siano soddisfatti".

Articoli correlati

La Corte di Giustizia Europea in data 21 settembre ha pubblicato la sentenza riguardante (causa C-125/16) riguardante la possibilità per un Odontotecnico Maltese, qualificato nel Regno Unito...


Tutela della salute e della dignità della professione possono essere gli obiettivi regolamentare la pubblicità in sanità ma non può esserci un divieto assoluto. Cosi si...


Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


Il dott. Campolongo ripercorre i commenti al DiDomenica sulla programmazione dei posti ad odontoiatria e porta il suo tentativo di sintesi che passa, anche, dal potenziamento dell’odontoiatria...


Il presidente CAO di La Spezia porta la sua opinione sulla programmazione del numero di futuri dentista e puntualizza sulla differenza tra Odontostomatologia e Chirurgia maxillo-faciale


Altri Articoli

Fiorile: confermate le posizioni di AIO, adesso via dal Registro delle imprese le altre società odontoiatriche


Pubblicato finalmente il modulo per presentare la richiesta per il credito, ma ci sono limiti e tetti di spesa. I consulenti fiscali AIO ci spiegano quando e come richiederlo


Straumann Group, azienda leader nel settore odontoiatrico, annuncia la nomina di Davide Marchini in qualità di General Manager e Amministratore Delegato di Straumann Group...


Obiettivo primario: fornire risposte significative ed efficaci ai diversi fabbisogni di sviluppo dei contesti e delle professionalità che operano all’interno dello studio odontoiatrico


Nel ricordo dei presidenti CAO scomparsi la prima Assemblea CAO dopo il lockdown. Uno sguardo a cosa è successo e le questioni in agenza, partendo da StP e ''Avvio della professione'' 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION