HOME - Normative
 
 
09 Gennaio 2019

Bollo virtuale sulle fatture elettroniche, cambiano le regole e le scadenze. Le indicazioni del MISE

Nor. Mac.

Con l’entrata in vigore (1 gennaio 2019) della fatturazione elettronica obbligatoria, cambiano anche le modalità di pagamento delle relative imposte di bollo per quanti vi siano assoggettati: per esempio le fatture esenti iva per le collaborazioni emesse da odontoiatri ed igienisti dentali, o quelle del laboratorio odontotecnico si deve apporre la marca da bollo da 2 euro.

Al contrario di quanto già comunicato, con l’approvazione Decreto del 28 dicembre scorso viene modificando l’articolo 6, comma 2, del Dm 17 giugno 2014 (Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici e alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto), stabilendo che il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare deve essere effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo. Decreto pubblicato lunedì 7 gennaio in Gazzetta Ufficiale.

Per effettuare il pagamento, l’Agenzia delle Entrate indicherà al contribuente l’ammontare della somma dovuta sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate al Sistema di interscambio (SdI). Questa informazione, spiega una nota del MISE, viene riportata all’interno dell’area riservata del contribuente sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Il pagamento dell’imposta, continua la nota, potrà essere effettuato mediante il servizio presente nell’area riservata, con addebito su conto corrente bancario o postale, oppure utilizzando il modello F24 predisposto dalle Entrate.

Le fatture elettroniche per le quali è obbligatorio il pagamento dell’imposta di bollo devono riportare una specifica annotazione di assolvimento del tributo. La norma è già in vigore. 

Articoli correlati

L’Ordine di Roma indica le modalità di emissione della fattura elettronica a seguito della liquidazione del Giudice del compenso spettante le operazioni peritali svolte in una causa civile


Per i dentisti, igienisti dentali e laboratori odontotecnici che emettono la fattura elettronica per le prestazioni esenti Ivascade lunedì 22 luglio il termine per pagare l'imposta di...


Con la fine del periodo transitorio, scattano oggi primo luglio alcune novità in tema di fatturazione elettronica a cominciare dalla possibilità di emetterla, ed inviarla allo SDI, 12...


Dal primo gennaio 2020 studi dentistici e coloro che emettono fatture per prestazioni sanitarie che ad oggi devono sottostare al divieto di emettere fattura elettronica, dovranno attrezzarsi. Per...


Sono disponibili nel portale Fatture e Corrispettivi del sito dell’Agenzia delle Entrate, l’apposito servizio telematico che consente di verificare il calcolo ed eseguire il pagamento...


Altri Articoli

Italiani confermano di preferire per gli acquisti la grande distribuzione mentre calano le vendite in farmacia. Crescono gli acquisti online


Il Garante della Privacy Antonello Soro interviene sui rischi della sanità digitale e sottolineato la necessità di più garanzie


Gli iscritti in ritardo con i pagamenti potranno godere di una serie di agevolazioni, ridotte le sanzioni per chi si mette in regola prima dell’accertamento


Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi