HOME - Normative
 
 
24 Gennaio 2019

Da ENPAM nuovi benefit assistenziali per medici, dentisti e familiari


Con l’approvazione del Ministero del Lavoro, che è arrivata a fine dicembre, diventano operative le nuove norme per le prestazioni assistenziali di Quota A. 

“Come avevamo promesso – si legge in una nota del presidente ENPAM Alberto Oliveti indirizzata alla FNOMCeO - abbiamo esteso la platea dei potenziali beneficiari degli aiuti economici, prevedendo allo stesso tempo alcune restrizioni proprio a tutela di chi ha pieno diritto ai sussidi della Fondazione”. 

Le modifiche sostanziali riguardano i requisiti di accesso alle prestazioni assistenziali.

D’ora in poi la tutela continuativa per la non autosufficienza verrà garantita in due modi: 

1) Con l’assegno di Long term care erogato dall’assicurazione offerta gratuitamente dall’ENPAM a tutti i contribuenti attivi e buona parte dei pensionati oppure, per chi è non è coperto dall’assicurazione. 

2) Con sussidi erogati direttamente dall’ENPAM per la casa di riposo o l’assistenza domiciliare In quest’ultimo caso il tetto di reddito per poter far domanda è stato aumentato rispetto a prima, ampliando così la platea dei beneficiari. 

In generale sono state fatte modifiche per andare incontro alle famiglie con invalidi, innalzando i limiti di reddito in modo che il peso dell’invalidità conti il doppio rispetto a prima. Per i familiari che hanno diritto all’assistenza domiciliare non è più previsto il divieto di cumulo con forme analoghe di assistenza. 

Tra i beneficiari dei sussidi previsti in caso di disagio sono stati formalmente aggiunti gli studenti che hanno scelto di iscriversi alla Fondazione. Per evitare abusi che vanno a scapito di tutti, d’ora in poi i pensionati potranno chiedere un sostegno solo se hanno un’anzianità di iscrizione all’Albo precedente al pensionamento di almeno dieci anni.
“Proseguiamo dunque il nostro impegno nell’assicurare agli iscritti tutele eque e un sostegno concreto nel momento del bisogno”, ha concluso Oliveti. 

A cura di: ENPAM

Tag

Articoli correlati

Bilancio dell’Ente previdenziale di medici e dentisti sugli aiuti erogati ed alcune precisazioni utili per chi non li ha ricevuti ma ancora potrebbe


L’obiettivo: individuare le soluzioni e far funzionare al meglio l’odontoiatria italiana, rendendo un migliore servizio per tutti i cittadini e i professionisti coinvolti


Due le possibilità per gli iscritti, una applicabile da subito, l’atra solo se i Ministeri vigilanti daranno parere favorevole. Ecco le indicazioni di ENPAM


I liberi professionisti devono indicare il reddito annuo conseguito nel 2019. Le Società devono versare lo 0,5% del fatturato, oltre 4milioni di euro quanto versato lo scorso anno


Condividendo la volontà di differire il pagamento dei contributi previdenziali del 2018, i presidenti Rossi e Senna chiedono un rinvio anche per quelli dovuti nel 2020


Altri Articoli

La fotografia della sanità integrativa per le cure odontoiatriche attraverso i numeri e le criticità per pazienti e dentisti e la proposta di spostare i 4 miliardi di defiscalizzazione per...


Corsi di aggiornamento gratuiti per l’aggiornamento obbligatorio. Possono aderire gli ASO dipendenti degli studi odontoiatrici aderenti a Fondoprofessioni.


Bilancio dell’Ente previdenziale di medici e dentisti sugli aiuti erogati ed alcune precisazioni utili per chi non li ha ricevuti ma ancora potrebbe


Ricercatori italiani hanno misurato l’incidenza della carie sulla base degli indicatori economici e sociali. L’Italia retrocede rispetto ad altri Pesi europei. Prof.ssa Strohmenger: “servono...


Faranno parte della CAO provinciale anche Raimondo Raffaele, Gemelli Andrea, Noce Daniele,Tomasin Lisa


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I u201ctrucchiu201d per convivere con il rischio Covid in studio