HOME - Normative
 
 
15 Febbraio 2019

Spesometro 2018 e medici, dentisti ed operatori sanitari. Le Entrate precisano

Nor.Mac.

Come si deve comportare il medico o il dentista che invia i dati al STS in tema di Spesometro?Ad indicarlo, anche se indirettamente, è l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un quesito posto da un medico di base che chiedeva come comportarsi per le fatture di prestazioni medico sanitarie svolte nei confronti di enti (per il 2019 non devono essere in formato elettronico). 

Motivando la risposta le Entrate entrano nel merito dello Spesometro ricordano che per quanto riguarda il 2018 si dovranno inviare i dati delle fatture ricevute ma anche quelle emesse anche se inviate al STS, mentre per le fatture ricevute in formato elettronico nel 2019, ma datate 2018, queste non devono essere comunicate allo Spesometro. 

Con la risposta, le Entrate anticipano lo scenario che, salvo ripensamenti, si prospetterà per il 2019 per le fatture dei dentisti: le fatture elettroniche ricevute ai propri fornitori saranno esentate da Spesometro, esenzione che non varrà per quelle sanitarie, anche se inviate al STS. 

Le Entrate ricordano, infatti, che l’esonero dallo Spesometro è previsto solo per le fatture emesse in formato elettronico ed inviate allo SDI e non per le altre. 

Intanto il sottosegretario all’Economia, Massimo Bitonci (Lega), in una nota diramata mercoledì 13 febbraio, ha annunciato lo slittamento al 30 aprile della prima scadenza dello Spesometro 2019 e dell’ultima 2018. Slittamento che dovrebbe essere formalizzato a breve con un Decreto.

Articoli correlati

Per l’Agenzia delle Entrate la causa ostativa non potrà trovare applicazione se i due rapporti di lavoro persistono senza modifiche sostanziali per l’intero periodo di sorveglianza


L’Agenzia delle Entrate avvierà, a breve, una serie di controlli finalizzati a verificare la regolarità dell’applicazione del regime forfetario previsto dalla legge di Bilancio 2019, almeno...


Aveva comprato lo studio usufruendo dei benefici fiscali e quando è finito il periodo di ammortamento lo ha rivenduto ad una finanziaria che poi glielo affittava. Un’operazione finita sotto la...


Dopo la proroga al versamento delle tasse previsto dal Decreto Crescita ai soggetti interessati dagli ISA, il dubbio era su come dovevano comportarsi i contribuenti che esercitano la stessa attività...


Secondo quanto approvato nel Decreto Crescita, convertito in legge in via definiva ieri 27 giungo anche dal Senato, viene prorogato il termine dei versamenti delle tasse dal 30 giugno al 30 settembre...


Altri Articoli

Un corso FAD EDRA (25 crediti ECM) fa il punto sulla diagnosi e cura delle patologie periapicali di origine endodontica. Il Corso è curato dal prof. Fabio Gorni


Seeberger (FDI): decisione storica, ora la si deve mettere in pratica in ogni singola Nazione per ridurre le disuguaglianze in tema di salute


Il Segretario Magenga risponde alla lettera del presidente Di Fabio sui requisiti necessari in tema di istruzione per  accedere al corso per ASO 


Una Delibera del Comitato Centrale sottolinea come non sia un documento ufficiale FNOMCeO ma un documento “tecnico di sintesi” elaborato autonomamente dalla CAO


La mappa delle oltre 5 mila società censite da ENPAM, previsto un gettito di oltre 7 milioni di euro. Controlli e sanzioni: previsti “incroci” con i dati delle Entrate 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi