HOME - Normative
 
 
05 Giugno 2019

Adempimenti fiscali: possibile proroga per ISE e modifica per i tempi della data di emissione delle fatture

Nor. Mac.

Novità fiscali in arrivo anche per dentisti, igienisti dentali, odontotecnici e gli operatori del settore dentale. La prima riguarda la data di presentazione della dichiarazione dei redditi e gli ISA  (Indici Sintetici di Affidabilità) il nuovo strumento di stima della capacità fiscale del contribuente che ha sostituito da quest’anno (dichiarazione 2018) gli studi di settore.  

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti (Cndcec) aveva lamentato nei giorni scorsi le difficoltà di presentare in tempo le denunce dei redditi proprio per le difficoltà riscontrate sugli indici di affidabilità fiscale. Decreto di proroga che fonti di stampa indicano già pronto per la firma del Presidente del Consiglio dei Ministri e che sposterebbe la scadenza dal primo al 20 luglio 2019 (di fatto al 22 luglio, cadendo il 20 di sabato) la scadenza per versare senza la maggiorazione dello 0,40% la dichiarazione dei redditi. Ma per ora nulla è ufficiale. 

Primo luglio che vede anche l’entrata in vigore della nuova norma sull’emissione delle fatture, sia elettroniche che tradizionali, che non dovrà più essere entro le 24 ore dall’effettuazione dell’operazione, come previsto ad oggi, ma entro 10 giorni come prevede il decreto fiscale 2019. Termine che potrebbe slittare fino a 15 giorni se sarà approvato un emendamento al Decreto Crescita. 

“Per fare un esempio –spiega ad Odontoiatria33 Franco Merli (nella foto), dottore commercialista libero professionista, consulente ANDI Genova- oggi quando lo studio odontoiatrico riceve un pagamento attraverso il Pos, la data della fattura deve corrispondere a quella del pagamento. Dal primo luglio 2019, invece, si avrà 10 giorni di tempo per emettere la fattura, sia questa elettronica che cartacea”. Con la nuova normativa, nel caso in cui la data della fattura sia diversa da quella in ci si è ricevuto il pagamento, spiega il dottor. Merli, “si dovrà indicare in fattura anche la data in cui è stato effettuato il pagamento”. 

Nulla cambia invece se la fattura è emessa prima del pagamento della stessa, come per esempio capita tra laboratorio odontotecnico e studio odontoiatrico. 

Articoli correlati

L’On Boldi presenta un emendamento al decreto mille proroghe che punta ad abolire la norma. Dalle carte emerge che l’obiettivo del Governo era risparmiare e non combattere il nero


Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


Si potrà esigere un credito d’imposta per il 30% delle commissioni sostenute per i pagamenti ricevuti attraverso Pos


Quella sulle detrazioni ed il limite al contante, per i consumatori è una norma coerente ed applicarla non sarà un problema per i pazienti. Serve una maggiore informazione per i cittadini e...


Altri Articoli

Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


Presentato a Milano l’edizione 2020. Sempre più evento a 360° per l’intero comparto: merceologia, eventi scientifici, odontoiatria digitale e quest’anno anche medicina estetica


Marco Esposito ci parla di quanto la ricerca è indispensabile per guidare il clinico nella pratica quotidiana. L’occasione è la presentazione di Clinical Trials in Dentistry


Alcune considerazioni di Maurizio Quaranta (ANCAD) che denuncia: il commercio elettronico nel settore odontoiatrico rischia di ignorare leggi e controlli e favorire abusi


L’On Boldi presenta un emendamento al decreto mille proroghe che punta ad abolire la norma. Dalle carte emerge che l’obiettivo del Governo era risparmiare e non combattere il nero


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni