HOME - Normative
 
 
05 Giugno 2019

Adempimenti fiscali: possibile proroga per ISE e modifica per i tempi della data di emissione delle fatture

Nor. Mac.

Novità fiscali in arrivo anche per dentisti, igienisti dentali, odontotecnici e gli operatori del settore dentale. La prima riguarda la data di presentazione della dichiarazione dei redditi e gli ISA  (Indici Sintetici di Affidabilità) il nuovo strumento di stima della capacità fiscale del contribuente che ha sostituito da quest’anno (dichiarazione 2018) gli studi di settore.  

Il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti (Cndcec) aveva lamentato nei giorni scorsi le difficoltà di presentare in tempo le denunce dei redditi proprio per le difficoltà riscontrate sugli indici di affidabilità fiscale. Decreto di proroga che fonti di stampa indicano già pronto per la firma del Presidente del Consiglio dei Ministri e che sposterebbe la scadenza dal primo al 20 luglio 2019 (di fatto al 22 luglio, cadendo il 20 di sabato) la scadenza per versare senza la maggiorazione dello 0,40% la dichiarazione dei redditi. Ma per ora nulla è ufficiale. 

Primo luglio che vede anche l’entrata in vigore della nuova norma sull’emissione delle fatture, sia elettroniche che tradizionali, che non dovrà più essere entro le 24 ore dall’effettuazione dell’operazione, come previsto ad oggi, ma entro 10 giorni come prevede il decreto fiscale 2019. Termine che potrebbe slittare fino a 15 giorni se sarà approvato un emendamento al Decreto Crescita. 

“Per fare un esempio –spiega ad Odontoiatria33 Franco Merli (nella foto), dottore commercialista libero professionista, consulente ANDI Genova- oggi quando lo studio odontoiatrico riceve un pagamento attraverso il Pos, la data della fattura deve corrispondere a quella del pagamento. Dal primo luglio 2019, invece, si avrà 10 giorni di tempo per emettere la fattura, sia questa elettronica che cartacea”. Con la nuova normativa, nel caso in cui la data della fattura sia diversa da quella in ci si è ricevuto il pagamento, spiega il dottor. Merli, “si dovrà indicare in fattura anche la data in cui è stato effettuato il pagamento”. 

Nulla cambia invece se la fattura è emessa prima del pagamento della stessa, come per esempio capita tra laboratorio odontotecnico e studio odontoiatrico. 

Articoli correlati

Attraverso i consigli dei dottori Alessandro ed Umberto Terzuolo e le valutazioni “politiche” del presidente AIO Fausto Fiorile abbiamo cercato di dare indicazioni in un webinar che vi...


Un nostro approfondimento per capire come comportarsi quando si incassa, si preleva ma anche come gestire acconti, pagamenti rateali ed i rapporti con i fornitori


Ecco cosa sapere e come ci si può comportare con gli acconti. In vigore anche il credito d’imposta sulle commissioni per i pagamenti con strumenti tracciabili


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’On. Raffaele Nevi presenterà un nuovo emendamento che chiede il rinvio della norma di un anno. Sulla stessa linea le richieste dei CAF


Altri Articoli

Il dott. Nick Sandro Miranda informa delle criticità indicate dall’OMCeO di Udine spiegandone alcuni passaggi 


Sotto la lente dell’Autority presunte pratiche commerciali scorrette nell’offerta di servizi assicurativi, pratiche evidenziate anche nell’esposto ANOMEC


SIdP: parodontite e diabete, un pericoloso legame a doppio filo. Grazie ai dentisti si può prevenire attraverso diagnosi precoce ed individuare grazie a semplici test alla poltrona


Disappunto del dott. Mele su di una decisione dell’Agenzia delle Entrate che rischia di complicare la vita dei contribuenti in periodo di Covid e scadenze fiscali


Alcune considerazioni di Maurizio Quaranta sul tema dell’Iva sui riuniti odontoiatrici nate da incomprensioni sulla lettura del Dl 34/2000 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali