HOME - Normative
 
 
11 Dicembre 2019

Manovra: il Governo ricambia idea sulle detrazioni sanitarie

Salta il limite sul redito mentre viene confermata, per il pagamento con i contanti, la differenziazione tra struttura sanitaria pubblica ed accreditata e privato 

Nor. Mac.

Dovrebbe approdare domani giovedì 12 dicembre, nel pomeriggio, in Assemblea a Palazzo Madama il Decreto Bilancio con le modifiche apportate dagli emendamenti approvati in Commissione.  

Tra queste la questione delle detrazioni fiscali per le spese sanitarie che in un primo momento il Governo voleva limitare introducendo un tetto massimo di reddito oltre il quale non era più possibile portare in detrazione le spese. Il tetto sarebbe stato modulare da 120 mila euro fino a 240 mila euro oltre il quale non era poi più possibile usufruire del beneficio fiscale.  Nel testo che approderà in Aula non ci sarà più la limitazione e si potrà, indistintamente al redito, continuare a detrarre il 19% delle spese sanitarie. 

Vengono invece confermate le modifiche introdotte sulle modalità di pagamento per ottenere le detrazioni fiscali sulle spese sanitarie. 

Queste potranno essere inserite nella dichiarazione dei rediti solo se pagate con strumenti tracciabili e non in contanti. Questo non vuole dire che il paziente non potrà più pagare la prestazione svolta dal dentista in contanti, lo potrà sempre fare nel limite dell’utilizzo (da luglio 2020 scenderà da 3 mila a 2 mila euro), ma non potrà portare in detrazione il 19% di quanto speso. 

Unica eccezione per le spese sanitarie effettuate nelle strutture pubbliche o private accreditate che potranno continuare ad essere pagate in contatti presentando la tessera sanitaria.   

Articoli correlati

Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Nessuna norma per l’odontoiatria ma vengono approvati due Ordini del Giorno, quello proposto dall’On. Nevi che impegna il Governo a prorogare la prima scadenza del DPCM sul profilo ASO e quello...


Stretta sulle procedure per utilizzare in compensazione i crediti tributari. Ecco cosa prevede la norma e i consigli dei consulente fiscale AIO


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


Giudicati inammissibili quelli sui pagamenti tracciabili e sul profilo ASO. Ora, per risolvere la problematica delle Assistenti non rimane che la modifica del Decreto


Altri Articoli

Alessandro Baj

Test sierologici fine a se stessi o studi multicentrici di ricerca? Ne abbiamo parlato con il professor Alessandro Baj


Il Tavolo tecnico modifica il testo su mascherine e camici ed il CTS approva. Il prof Gherlone ci spiega le modifiche e parla del futuro del Tavolo Tecnico 


Alcune considerazioni del dott. Dario Bardellotto sulle possibili soluzioni per combattere gli inquinanti indoor chimici, fisici e biologici di uno studio dentistico


La Società spagnola per il diabete (SED) e la Società spagnola di parodontologia portano l’attenzione sul malato diabetico ed i rischi in questo periodo di Covid-19. Raccomandata la massima...


L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni