HOME - Normative
 
 
30 Gennaio 2020

Dati delle fatture al StS per gli igienisti dentali: “obbligo soft”

Alla vigilia dalla scadenza, TSRM anticipa un’applicazione “morbida” dell’obbligo di invio dei dati delle fatture emesse al StS da parte delle nuove professioni sanitarie, Igienisti Dentali compresi

Nor. Mac.

Entro le 23:59 di domani 31 gennaio, tutti i professionisti sanitari obbligati all’invio dei dati delle fatture emesse nei confronti dei pazienti al Sistema Tessera Sanitaria, dovranno aver completato l’inserimento pena sanzioni.

Gli unici per cui l’obbligo sarà meno perentorio sono gli ultimi arrivati: i professionisti appartenenti alle nuove professioni sanitarie inserite, tra cui gli igienisti dentali, compresi tra quelle obbligate solamente con il decreto del novembre scorso. Almeno così sembrerebbe. 

A darne informazione, infatti, non è l’Agenzia delle Entrate ma Teresa Calandra, tesoriere della Federazione nazionale degli Ordini Tsrm, al Sole 24 Ore informando che è stato comunicato agli iscritti di una applicazione soft della norma da parte delle Entrate, così come era avvenuto per medici e dentisti nel primo anno di obbligo.

Infatti la dott.ssa Calandra ricorda come la norma, che impone l’obbligo di invio dei dati al StS, del 2014, preveda nel primo anno di applicazione: “nei casi di lieve tardività o di errata trasmissione dei dati stessi, se l’errore non determina un’indebita fruizione di detrazioni o deduzioni nella dichiarazione precompilata”. 

Peraltro, per quanto riguarda le professioni sanitarie recentemente ordinate con nuovi Ordini professionali, si registrerebbero ancora ritardi nell’invio del numero di iscrizione, lo stesso numero che deve poi essere utilizzato per iscriversi al portale del StS per poter inserire i dati delle fatture emesse. 

Ricordiamo che sono da inserire i dati delle sole fatture emesse direttamente nei confronti dei pazienti che non hanno espresso la loro opposizione all’invio. Quindi un igienista dentale che fattura direttamente allo studio odontoiatrico, e non al paziente, non dovrà inviare nessun dato al StS.

Articoli correlati

I consigli di Franco Merli sui documenti da conservare, quelli da dare al paziente e come inviare i dati al Sistema Tessera Sanitaria


cronaca     14 Febbraio 2020

Medici e dentisti: è corsa al POS

La possibilità di detrarre le spese sanitarie solo se pagate con strumenti tracciabili ha costretto medici e dentisti a dotarsi del POS. 400% l’aumento di rischiste nell’ultimo mese


L’Esecutivo presenta un emendamento al decreto MIlleproghe. L’On. Nevi conferma la presentazione del suo che posticiperebbe, invece, l’entrata in vigore della norma di un anno


C’è tempo fino al 31 gennaio, la FNOMCeO sollecita gli iscritti. Quest’anno è la prima volta degli igienisti dentali. Queste le sanzioni per ritardatari e inadempienti 


Sarà la prima volta per gli Igienisti dentali che fatturano direttamente al paziente. Negli scorsi anni è stato registrato il 65% del fatturato 


Altri Articoli

Il dott. Campolongo ripercorre i commenti al DiDomenica sulla programmazione dei posti ad odontoiatria e porta il suo tentativo di sintesi che passa, anche, dal potenziamento dell’odontoiatria...


Rinviato il termine per inviare la dichiarazione dei redditi professionali all’ENPAM. Versamento a rate solo se attivata la domiciliazione


Iniziativa legale alla quale potranno partecipare, gratuitamente, coloro che ritengono di essere stati danneggiati dalla presente situazione


Confermate le misure che possono interessare il settore su ECM, bonus, Irap, esenzione Iva, contributo per la sanificazione 


La precisazione arriva dal Ministero della Salute. Ecco fino a quando si potrà assumere ASO senza attestato ed entro quando chi è già assunto deve conseguirlo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION