HOME - Normative
 
 
15 Febbraio 2021

Cassazione: CCEPS legittimata a confermate sospensione del direttore sanitario

L’ambulatorio aveva svolto attività promozionale di terapia impiantare non conforme al Codice deontologico e utilizzato, erroneamente, il termine “clinica”


Dopo la CCEPS anche la Cassazione (la sentenza è stata pubblicata ai primi di gennaio) conferma la decisione della CAO di Palermo di sospendere il direttore sanitario al quale era stato contestato una serie di attività di promozione non conformi al codice deontologico in tema di pubblicità. In particolare la struttura, attraverso cartelloni pubblicitari promuoveva la vendita di un impianto corona ad 800 euro promuovendo lo studio odontoiatrico come “clinica”.  

CCEPS che nella sentenza di conferma della sospensione di un mese comminata dalla CAO palermitana (si veda nostro approfondimento) evidenziava come non sono consentite promozioni commerciali, non possono essere pubblicizzati dispositivi medici come gli impianti e non si può chiamare un ambulatorio odontoiatrico “clinica”. Direttore sanitario che proponeva ricorso contro la decisione ella CCEPS alla Corte di Cassazione ma non lamentando questioni legate all’attività promozionale svolta, o alla questione dell’utilizzo della parola “clinica”, ma perché riteneva che la CCEPS non fosse legittimata ad esprimersi. 

I legali del direttore sanitario contestato il fatto che la Corte Costituzionale aveva, nel 2016, ritenuto illegittima la nomina all’interno della CCEPS di due componenti nominati dal Ministero della Salute. Essendo i fatti giudicati dalla CCEPS risalenti al 2014, per i legali la Commissione non sarebbe stata legittimata ad esprimersi.  

Di parere opposto i giudici della Cassazione che ricordano come il Consiglio di Stato, aveva dichiarato illegittima la nomina dei due componenti ma non della Commissione che era pienamente legittimata ad esprimersi.

Articoli correlati

Il dott. Mele commenta la motivazione data dal Garante alla pubblicazione del nome del dentista che avrebbe violato la privacy chiedendo al paziente se fosse sieropositivo e poi rifiutandosi di...


Il Garante: è un effetto dell'applicaizone della sanzione accessoria della pubblicazione prevista nell'ordinanza d'ingiunzione


Dal punto di vista giornalistico è relativamente semplice dare la notizia di una sentenza: la si legge e poi la si racconta riportando i passaggi significativi. Leggendo quelle fiscali, molte...

di Norberto Maccagno


Per la Corte di Cassazione le cure mediche e paramediche sono esenti solo se effettuate da soggetti abilitati all’esercizio


Per il presidente CAO di La Spezia, la sentenza del Consiglio di Stato sulla vicenda di Brescia apre nuove possibilità di controllo delle CAO sulle società


Altri Articoli

Tra i temi in discussione la valutazione su una possibile revisione delle procedure anti Covid indicate per gli studi odontoiatrici


Anelli: i sanitari a rischio sono tutti, non si faccia il 'tu sì tu no. La terza dose va estesa a tutti perché «garantisce la riduzione del rischio e aiuta la categoria a continuare a lavorare in...


Giovedì 30 il termine ultimo per l’invio da parte di odontoiatri, igienisti dentali e strutture sanitarie dei dati delle fatture messe direttamente ai pazienti al Sistema Tessera Sanitaria


In occasione della quinta edizione del Dental Forum ad Asti, il 2 ottobre 2021, l’intervento “Il digitale e la nuova e-inclusion in odontoiatria” sarà focalizzato sui trend che stiamo...


Uno lavorava in un poliambulatorio medico, l’altro in un sottoscala, gli altri 2 arrotondavano facendo i buttafuori 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio