HOME - Normative
 
 
28 Gennaio 2014

Compensazione dei contributi previdenziali con quelli Irpef. Non è automatico che ENPAM aderisca


Dopo la pubblicazione della notizia su Odontoiatria33 sull'approvazione della norma che consente ai professionisti iscritti agli Enti previdenziali di compensare i contributi attraverso i crediti Irpef, alcuni lettori ci hanno scritto chiedendo chiarimenti. Molte richieste analoghe sono giunte anche ad Enpam.

Come vi abbiamo informato, per rendere possibile questo gli iscritti alle casse previdenziali private dovranno attendere che il proprio Ente stipuli una convenzione con l'Agenzia delle Entrate.
Per ora solo la Cassa dei Giornalisti (INPGI) e quella dei geometri lo hanno fatto, il rischio per l'Ente è quello di diventare creditore verso lo Stato. Critiche invece altre Casse come ad esempio quella forense.

"Quello che viene fatto passare come un favore ai professionisti nasconde un'insidia per l'atonomia delle loro casse previdenziali -commenta su Italia Oggi Nunzio Luciano presidente della Cassa Forense". "Un provvedimento -continua- corretto sotto l'insegna delle semplificazione ma non può e non deve imporre scelte tese a sottrarre autonomia agli Enti previdenziali".

L'ENPAM ci informa che per ora non ha attivato alcuna convenzione.

Articoli correlati

Rimborsi e sussidi da parte di ENPAM per medici e dentisti danneggiati. Anche AIO ed ANDI vicine ai dentisti colpiti


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Malagnino: ''attiveremo attività ispettiva''. Intanto annuncia investimenti per incentivare la libera professione e sul welfare


Dopo la proroga si avvicina la scadenza per compilare il Modulo D per il reddito prodotto nel 2018 sul quale viene calcolato il contributo previdenziale da versare


Gli iscritti in ritardo con i pagamenti potranno godere di una serie di agevolazioni, ridotte le sanzioni per chi si mette in regola prima dell’accertamento


Altri Articoli

FESPA denuncia la mancanza di dotazione minima strutturale degli ambulatori Odontoiatrici del Verbano Cusio Ossola che ora rischiano la chiusura


A rischio 17 mila posti di lavoro, emendamento che impedirebbe ad una fascia considerevole di popolazione di accedere a cure odontoiatriche di qualità e a costi accessibili


Ghirlanda: ‘’nessuno chiede la chiusura di questi centri e, di conseguenza, non esiste alcun rischio occupazionale, sarà una loro libera scelta se adeguarsi alle regole’’


Un evento che si conferma punto di riferimento dell’aggiornamento culturale del Sud Italia che ha fatto della sinergia tra le componenti del settore il punto di forza


Associazione Italiana Odontoiatri plaude la presentazione dell’emendamento che abilita le sole StP a esercitare l’odontoiatria


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi