HOME - Normative
 
 
28 Gennaio 2014

POS pubblicato il decreto sull'obbligatorietà. Molti dentisti sono esclusi


E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che prevede l'obbligo di accettare, anche per i liberi professionisti, pagamenti tramite Pos.

Come ampiamente annunciato l'obbligo è previsto per i pagamenti superiori a 30 euro. Fino al 30 giugno 2014 l'obbligo di accettare questa forma di pagamento è previsto solamente per le attività che fatturano più di 200 mila euro nell'anno precedente.
Limite che escluderebbe molti studi dentistici visto che, secondo le Entrate, il fatturato medio prodotto dagli studi dentistici italiani è di poco superiore ai 150 mila euro. Possibile l'emanazione di un ulteriore decreto per dare ulteriori indicazioni applicative da adottare dopo il 30 giugno.

Contrari alla norma molte delle associazioni di riferimento dei liberi professionisti tra cui ANDI.

"Come sempre critichiamo le imposizioni di legge e gli aggravi burocratici che possono creare ulteriori costi alle nostre cure e chiediamo che i circuiti bancari riducano commissioni e spese sui pagamenti elettronici", ci spiega il presidente ANDI Gianfranco Prada.
"Comunque i dentisti italiani, quelli ANDI in particolare, sono come sempre all'avanguardia, anche nell'innovazione tecnologica che permette i pagamenti tramite POS. La maggioranza dei nostri studi se ne sono infatti dotati da tempo, ben prima dell'obbligo legislativo, con il solito obiettivo primario di favorire ed andare incontro alle necessità dei pazienti".

Articoli correlati

Uno studio inglese indaga il suo “potere distrattivo” durante le sedute

di Lara Figini


Chiudono gli studi singoli, tiene il fatturato ma sono le società ad incrementare


L'Ufficio Statistico dell'Unione Europea (Eurostat), come ogni anno, pubblica un una classifica delle varie professioni, anche quelle sanitarie, in base al numero dei professionisti in funzione del...


Da qualche giorno anche i possessori di smartphone e tablet della "mela morsicata" possono scaricare l'app realizzata dalla CAO Nazionale contro abusivi e prestanome.L'applicazione presentata il 14...


Altri Articoli

Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni